Cerca

Taranto, sei finali per i playoff Apre la Cavese di Stringara

Il Taranto troverà un «ambientino» piuttosto «caldo» nella gara di domenica della Prima Divisione di calcio. È arcinota la rivalità che esiste fra le due tifoserie da tempo. Il Casms, pertanto, ha vietato la trasferta ai tarantini così come non consentì ai supporters campani di venire allo «Iacovone». Anche questo va tenuto nel debito conto allorché bisogna parlare della partita di Cava dei Tirreni
• Foggia, solito dilemma
• Andria, sfida salvezza
• Il Potenza deferito
• Le squalifiche della Seconda Divisione
Taranto, sei finali per i playoff Apre la Cavese di Stringara
di Giuseppe Dimito

TARANTO - E' la Cavese dell'ex mister Stringara il primo degli ultimi sei avversari che condurrano il Taranto al 9 maggio, termine ultimo della stagione regolare. Ma l'attuale trainer campano non sarà l'unico ex. Fra le fila dei padroni di casa ci sono Spinelli e Berretti. Il centrocampista argentino si era distinto accanto a Giorgino nella passata stagione, ma venne prima accantonato e, poi ceduto senza avere avuto la classica chanche di mettersi in mostra. Il secondo, dopo aver firmato un triennale con il club jonico, è stato inviato in prestito fra i metelliani per maturare. Il Taranto troverà un «ambientino» piuttosto «caldo». È arcinota la rivalità che esiste fra le due tifoserie da tempo. Il Casms, pertanto, ha vietato la trasferta ai tarantini così come non consentì ai supporters campani di venire allo «Iacovone». Anche questo va tenuto nel debito conto allorché bisogna parlare della partita di Cava dei Tirreni. 

Il Taranto ha iniziato ieri pomeriggio la preparazione. La classifica concede ai rossoblù non pochissime chanche d'inserimento nella zona playoff. Certo dovranno fare la corsa praticamente sulla Ternana, che è proprio la quinta in classifica, dal monento che Reggiana, Portogruaro e Pescara hanno attualmente «in tasca» praticamente tre punti in più per via del «ciclone Potenza» (salvo decisione contraria del collegio arbitrale del Coni) ed il Rimini, che è settimo, li incamererà fra due turni. In ogni caso bisogna pensare al presente (gli scivoloni delle concorrenti dirette sono sempre possibili): tre punti sono ancora rimediabili a sei turni dalla conclusione. Sicuramente la vittoria riporterebbe ufficialmente i rossoblù in piena lotta per il quinto posto e ridarebbe fiato ed entusiasmo all'intero entourage tarantino, soprattutto fra i tifosi che hanno ancora negli occhi l'infelice prova con il Pescara, sconfitta finale inclusa. Il pari potrebbe lasciare forse inalterate le posizioni, ma intanto le giornate di campionato diminuirebbero. La sconfitta potrebbe rivelarsi «molto pesante» per le ambizioni. 

Mister Passiatore ha praticamente un solo problema da risolvere: la sostituzione dello squalificato Prosperi considerato che al posto dell'altro appiedato, Calori, c'è il bravo Imparato. Giovedì scorso, nel corso dell'amichevole di beneficenza disputata a Palagianello, provò Magnusson. Il gigantesco svedese non brillò. In alternativa ci sono il finlandese Taulo (in passato, in allenamento, è stato spesso provato in quel ruolo sia da Brucato che da Dellisanti) oppure Colombini, esterno di ruolo, che può sfruttare le doti rapide di cui dispone ed un discreto colpo di testa. Per il resto, formazione quasi fatta. Secondo quanto visto giovedì scorso, in mezzo al campo potrebbero giocare Cuneaz, Giorgino (al rientro), Rajcic e Scarpa con Di Roberto e Triarico pronti ad offrire il proprio contributo. In avanti Innocenti sembra avere qualche chanche in più di poter entrare in campo dal fischio d'inizio con al fianco Corona o Russo. 

La Cavese ha avuto una rimonta eccellente. Al giro di boa, 14 dicembre scorso, era ultimissima con 15 punti. Nelle successive 11 gare ha inanellato ben 19 punti e domenica 11 aprile ne acquisirà altri 3 per l'effetto-Potenza. Sempre in questo arco di tempo, sul terreno amico, ha vinto 4 gare, ne ha pareggiate 1 e ne ha perse 1 (1-2 con il Portogruaro nell'ultima interna). Ha realizzato 7 reti ed incassate soltanto 3 (di cui due con la formazione veneta). Oggi doppia seduta. Domani amichevole, ma a porte chiuse e senza interviste. Stesso menù per l'intera settimana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400