Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 14:42

Ultimo guizzo di Mahoney il Cras salva l’imbattibilità

Taranto mantiene l’imbattibilità interna nella serie A1 maschile di basket vincendo l’ultima sfida casalinga contro un Faenza sceso in riva allo Jonio per vincere e puntare al secondo posto. Ma, dopo una vera e propria battaglia, la spuntano le rossoblù. Gara punto a punto. Pareggia Adriana dalla lunetta a 19 secondi dalla sirena. Ma il canestro che fa esplodere il Mazzola lo segna Mahoney a 3 secondi dalla fine
Ultimo guizzo di Mahoney il Cras salva l’imbattibilità
CRAS TARANTO-ATL. FAENZA 72-70 

CRAS TARANTO: Wambe 3, Greco 10, Siccardi 3, Godin 4, Brunson 18; Mahoney 21, Gianolla 4, David 7, Montagnino, Giauro 2. All. Ricchini.
Atletico FAENZA: Adriana 19, Modica 5, Erkic 10, Robert 18, Alexander 5; Battisodo 3, Sciacca 2, Santucci 5, Prystupa 3. Ne: Morsiani. All. Rossi.
ARBITRI: Vaccarini di La Spezia e Rudellat di Nuoro.
PARZIALI: 16-19, 37-37, 48-58
NOTE: Taranto: TL 16/24, T2 22/40, T3 4/14, rimbalzi 25; Faenza: TL 12/22, T2 20/35, T3 6/15, rimbalzi 18.

TARANTO - Il Cras Taranto mantiene l’imbattibilità interna in campionato vincendo l’ultima sfida casalinga contro un Faenza sceso in riva allo Jonio per vincere e puntare al secondo posto. Ma dopo una vera e propria battaglia la spuntano le rossoblù.

Avvio tutto per le ospiti al PalaMazzola: il break di 7-0 (2-7) costringe Ricchini a richiamare subito le sue, ma Faenza è sempre avanti. La scossa arriva allora da una tripla di Siccardi al 5’ (7-11) e da un gioco canestro più libero aggiuntivo di Brunson (10-11). E proprio dai liberi, a 2’30” dalla sirena, arriva il sorpasso 12-11 con David che chiude un break di 8-0. Si riparte punto a punto. Faenza però continua a sbagliare poco e allunga a +6 (19-25 al 14’) con Robert già in doppia cifra. Le cose cambiano quando rientra in campo Wambe. Dalla belga arriva maggiore velocità, così il Cras torna a -1 (27-28 con Giauro ai liberi). Il sorpasso è nell’aria, firmato da Wambe (34-32) al 18’ con canestro e fallo per il libero aggiuntivo, ma Modica da 3 fa 35-35.

Al rientro in campo le romagnole fanno 7 punti (37-44) mentre il Cras non segna per oltre metà quarto. E quando Brunson rompe il digiuno Battisodo replica con una tripla per il 39-47. Robert allora porta il vantaggio in doppia cifra (39-49). Ma dal -10 la rimonta la lancia Brunson, con 6 punti di fila e il Cras, nuovamente a zona, che torna a -4 al 28’. In un attimo però l’americana si innervosisce e becca il quarto fallo ed un tecnico che la costringe ad uscire, così Adriana dai liberi fa +13 seguita da una «bomba» di Mahoney.

La statunitense segna subito da 3, seguita da un colpo di Godin (5-0) ma a loro replica Adriana da 3 (53-61). L’americana è scatenata, altri 4 punti (57-61) e altra tripla di Santucci al 34’ (57-64). Stesso copione subito dopo: Mahoney, David ed è 64-64 al 37’ mentre Wambe sbaglia i liberi del sorpasso ma ci pensa Godin (70-68) ad 1’ dalla fine. Pareggia Adriana dalla lunetta a 19 secondi dalla sirena. Ma il canestro che fa esplodere il Mazzola lo segna Mahoney a 3 secondi dalla fine.

Angelo Loreto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione