Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 02:32

Il Cras Taranto affronta Faenza sono le prove tecniche di playoff

Le due squadre, in questa stagione, si sono già incontrate due volte. Il 3 ottobre 2009 le rossoblù hanno piegato le biancazzurre 65-62 nel match che ha fruttato la seconda Supercoppa italiana della storia crassina. Bis in casa faentina il 13 dicembre scorso col 74-69 maturato al supplementare, che allora valse il titolo d’inverno anticipato nella serie A1 femminile di basket. Potrebbero ritrovarsi anche nella fase decisiva
Il Cras Taranto affronta Faenza sono le prove tecniche di playoff
TARANTO - Prove tecniche di playoff. Il Cras affronta domani al PalaMazzola il Club Atletico Faenza, seconda forza dell’A1 di basket femminile a braccetto con Schio. Prima del duello fissato la prossima domenica in Romagna, la formazione di Paolo Rossi punterà a due punti d’oro nella sfida “infinita” con Taranto. Le due squadre, in questa stagione, si sono già incontrate due volte. Il 3 ottobre 2009 le rossoblù hanno piegato le biancazzurre 65-62 nel match che ha fruttato la seconda Supercoppa italiana della storia crassina. Bis in casa faentina il 13 dicembre scorso col 74-69 maturato al supplementare, che allora valse il titolo d’inverno anticipato.
A distanza di tre mesi Taranto ha chiuso il primo cerchio dell’annata, conquistando prima del termine ultimo il titolo di primatista della regular season, che permetterà di godere del fattore-campo nei playoff. Dunque tale certezza spinge le joniche ad affrontare gli ultimi due impegni regolari (domani con Faenza, domenica 5 il Venezia) con serenità.

CRAS, TEST-PLAYOFF - Faenza, così com’era avvenuto nel passato campionato, potrebbe essere l’avversario di Taranto nei playoff, che cominceranno il 10 aprile. Per tale ragione, secondo il tecnico Roberto Ricchini, “la sfida di domani ha un valore importante. Servirà a testare la nostra condizione in vista dei giochi scudetto”. Con 19 vittorie su 20 match, Taranto è sereno, ma l’allenatore piemontese indica la via della concentrazione: “Giochiamo per vincere. Come sempre. Se non produci un buon basket non peschi punti, dunque poiché il nostro obiettivo è migliorarci, la vittoria rappresenta il nostro porto da raggiungere”.
Squadra standard per Taranto, che in settimana ha svolto un’amichevole a Brindisi contro una squadra minore maschile. Superate le noie alla schiena, il centro Elodie Godin sarà a disposizione di Ricchini, che testerà la crescita della coppia di registe Wambe-Gianolla. Il tecnico sfrutterà il match pensando alle prossime sfide che valgono il tricolore.
I numeri del Cras in A1: 1° posto (19 vinte, 1 ko), 3° attacco (media-punti fatti 69,7), 1^ difesa (media-punti subiti 58,2); 1^ marcatrice Rebekkah Brunson (media-punti fatti 14,8: 8^ del campionato), 1^ rimbalzista Brunson (media-recuperi 7,7: 4^ del campionato). 

FAENZA, VOGLIA DI SECONDO POSTO - Prima Taranto al PalaMazzola, dopo tra una settimana Schio in casa. In due partite Faenza si gioca la possibilità di chiudere la regular season in seconda posizione. Preziosa, perché garantirebbe di giocarsi i playoff col favore del pubblico almeno sino alla semifinale. Già da domani quindi la formazione di Paolo Rossi punterà al bottino pieno, per reggere il passo della concorrente della seconda fila Schio, impegnato a sua volta in casa con Venezia. Questo il preambolo che fa capire le intenzioni della formazione emiliana, che vuole migliorare il quarto posto della passata regular season.
3 vittorie di fila, 8 successi su 9 match del girone di ritorno (unico ko il 21 febbraio a Venezia), una sconfitta onorevole (-1 con Schio poi vincente) nella semifinale di Coppa Italia. Questi i numeri che provano il buon stato di salute di Faenza, che presenta la squadra più equilibrata degli ultimi anni. L’arrivo dell’ala camaleontica Geraldine Robert ha offerto una spinta preziosa al gruppo di Rossi. La giocatrice nata nel Gabon e naturalizzata francese, che proveniva da una Eurolega fruttuosa con Lille Metropole (13,5+8,9 la sua media di punti+rimbalzi), contribuisce pesantemente al fatturato di squadra, come documenta il suo 22,6% dei punti segnati. Non a caso l’ala è attualmente il capocannoniere dell’A1 e seconda rimbalzista. Attorno a lei si muove un gruppo oliato dagli anni, che ha nel play Adriana, la guardia Modica (debilitata dall’influenza, l’alternativa dal 1’ è la brava Sciacca), l’ala Erkic ed il centro Alexander pedine vitali.
I numeri di Faenza in A1: 2° attacco (media-punti fatti 70,6), 2^ difesa (media-punti subiti 59,7); 1^ marcatrice Geraldine Robert (media-punti fatti 17,05: 1^ del campionato), 1^ rimbalzista Robert (media-recuperi 8,9: 2^ del campionato). 

LE FORMAZIONI - Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, David, Brunson; Gianolla, Greco, Montagnino, Godin, Giauro. All. Ricchini. Club Atletico Faenza: Adriana, Modica (Sciacca), Erkic, Robert, Alexander; Battisodo, Sciacca (Modica), Morsiani, Santucci, Prystupa. All. Rossi. Arbitri: Vaccarini di La Spezia e Rudellat di Nuoro. Inizio della partita alle ore 18, valida per la decima giornata di ritorno dell’A1 femminile di basket. 

I MEDIA - Diretta radiofonica, come di consueto, per l’arco jonico, da parte di Radio Taranto Stereo sulla frequenza 93,7 Mhz per Cras-Faenza. Dirette web, con aggiornamenti statistici, sui siti www.legabasketfemminile.it e www.blunote.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione