Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 09:21

Ciclismo - Tour, Armstrong si riprende il trono

L'americano ha vinto la 15ª tappa ed è tornato ad indossare la maglia gialla. Al termine della prima delle tre tappe alpine in programma, ha battuto in volata l'italiano Ivan Basso, secondo in classifica generale e unico che può creare grattacapi nella cronoscalata decisiva di domani sull'Alpe d'Huez
Lance ArmstrongVILLARD DE LANS - Comincia ufficilamente a Villard de Lans, sede d'arrivo della quindicesima tappa del Tour de France, la scalata di Lance Armstrong alla sua sesta maglia gialla di seguito. Parigi è ancora distante ma l'americano che passa tutta una stagione a studiare il suo unico obiettivo ha pochi rivali in grado di rovinargli il party finale. Il re nato in Texas, dopo il secondo ed ultimo giorno di riposo, si aggiudica la sua seconda frazione di questa Grande Boucle, arginando con intelligenza e dosaggio di energie l'estremo tentativo di Jan Ullrich e battendo, senza aver bisogno di impostare la volata, il varesino Ivan Basso, l'unico che pare potergli davvero creare grattacapi anche nella cronoscalata di domani sulla mitica Alpe d'Huez, la tappa che dovrebbe decidere la classifica generale. Con Thomas Voeckler che, dopo dieci giorni di comando, si ritira in buon ordine, Basso si attesta al secondo posto alle spalle di Armstrong, con un gap che sale a 1'25" dal capitano della Us Postal per colpa degli abbuoni. Ullrich arriva terzo con leggerissimo distacco, soddisfatto solo per aver dato cenni di vita in un Tour che avrebbe dovuto, se non vincere, quantomeno correre tra i primissimi. Sette gran premi della montagna da affrontare nel debutto del Tour sul percorso delle Alpi che registra il ritiro di uno dei grandi protagonisti della vigilia, il basco Iban Mayo. Un tracciato dunque duro e selettivo che offre, come da copione, tanto spazio per fughe e attacchi. Nulla di strano dunque che, al pronti e via, il plotone sia già ad inseguire un lotto di battistrada, capitanato dai francesi Richard Virenque e Laurent Brochard, dallo spagnolo Aitor Gonzalez e dal danese Michael Rasmussen. Si fanno notare, in vista di un traguardo volante, l'australiano Stewart O'Grady e il campione di Norvegia Thor Hushovd, che guadagnano qualche secondo di vantaggio prima di essere risucchiati e di far da trampolino di lancio al tentativo a due di Virenque e Rasmussen. La vera gara, però, va in onda alle loro spalle: in palio c'è la maglia gialla e, sul primo tratto del Col de l'Echarasson, si scrolla di dosso ogni paura Jan Ullrich, desideroso di dimostrare al mondo di aver ancora gambe e fiato per mettere il sale sulla coda a Lance Armstrong. Molla il leader della generale Voeckler, restano attardati sia Simoni che Caucchioli, regge con i migliori Ivan Basso, che mira al podio con legittime ambizioni. Ullrich non si risparmia ma Armstrong lo tiene, con il supporto della sua Us Postal, a distanza di tiro. Il lavoro di Landis è encomiabile, la Csc chiede a Voigt di sacrificarsi per Basso, il tutto mentre Ullrich, lentamente, si accorge di non potersi mettere davvero alle spalle il texano che punta alla sesta Grande Boucle di seguito.
Dopo 120 chilometri di assolo si rialzano Virenque e Brochard, riassorbiti da un gruppetto che comprende tutti gli uomini di classifica tranne Mancebo e Totschnig. A 16 chilometri dalla conclusione, sul Col de Chalimont, c'è qualche sparata ma la situazione in testa non muta e si arriva allo sprint anomalo, con Kloden che tira la volata del Kaiser senza però evitare il testa a testa tra Armstrong e Basso, i due mattatori che si daranno di nuovo battaglia domani sui 15,5 chilometri della cronoscalata con partenza da Bourg d'Oisans ed arrivo a L'Alpe d'Huez.

Questo l'ordine d'arrivo della 15esima tappa del Tour de France 2004, con arrivo a Villard de Lans

1. Lance Armstrong (Usa) 4h40'30"
2. IVAN BASSO (ITA) s.t.
3. Jan Ullrich (Ger) a 3"
4. Andreas Kloden (Ger) a 6"
5. Levi Leipheimer (Usa) a 13"
6. Richard Virenque (Fra) a 48"
7. Mickael Rasmussen (Dan) a 49"
8. Josè Azevedo (Por) a 53"
9. Jens Voigt (Ger) a 1'04"
10. Carlos Sastre (Spa) a 1'24"

15. GILBERTO SIMONI (ITA) a 2'13"
18. PIETRO CAUCCHIOLI (ITA) s.t.

Questa la classifica generale del
Tour de France dopo la 15ma tappa:

1. Lance Armstrong (Usa) 67h13'43"
2. IVAN BASSO (ITA) a 1'25"
3. Andreas Kloden (Ger) a 3'22"
4. Francisco Mancebo (Spa) a 5'39"
5. Jan Ullrich (Ger) a 6'54"
6. Josè Azevedo (Por) a 7'34"
7. Georg Totschnig (Aut) a 8'19"
8. Thomas Voeckler (Fra) a 9'28"
9. PIETRO CAUCCHIOLI (ITA) a 10'10"
10. Levi Leipheimer (Usa) a 10'58"

12. GILBERTO SIMONI (ITA) a 10'01"
24. MICHELE SCARPONI (ITA) a 23'12"

MAGLIA VERDE: Mc Ewen (Aus)
MAGLIA A POIS: Virenque (Fra)
MAGLIA BIANCA: Voeckler (Fra)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione