Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 11:57

Cras, a Parma partita importante Ricchini: «Blindiamo il primo posto»

Appuntamento domenica alle 18 al PalaCiti per la nona giornata di ritorno della serie A1 di basket femminile. Il coach: «La squadra sta benissimo. Cattiva al punto giusto. Dobbiamo vincere per chiudere la questione primo posto in anticipo». Trovate dunque le vecchie certezze ripescate nel dopo Coppa Italia. Le due vittorie di Umbertide ed in casa con Pozzuoli hanno ridato fiato e coraggio al gruppo
Cras, a Parma partita importante Ricchini: «Blindiamo il primo posto»
TARANTO - “La squadra come sta in vista di Parma? Benissimo. Cattiva al punto giusto. Dobbiamo vincere per chiudere la questione primo posto in anticipo”. Roberto Ricchini ha trovato nuove certezze sul conto del Cras. Forse sono anche vecchie certezze ripescate nel dopo Coppa Italia. Le due vittorie di Umbertide ed in casa con Pozzuoli hanno ridato fiato e coraggio ad un gruppo che, prima di Venezia, aveva tirato la carretta senza pietà tra A1 ed Eurolega, trovando il tempo di battere Parma 2-0 nella qualificazione alla final four del PalaTaliercio, che poi ha minato il morale del gruppo.
Appuntamento domani alle 18 al PalaCiti di Parma per la nona giornata di ritorno dell’A1 di basket femminile.

VETTA IN CASSAFORTE? - Taranto è pronto a chiudere il discorso leadership, possibilmente con due giornate di anticipo rispetto alla fine della stagione. “Lo sanno tutti. Se vinciamo a Parma domani ci qualifichiamo matematicamente prima in vista dei playoff, dove potremo godere dai quarti di finali del favore del nostro pubblico, giocando i match decisivi in casa”. Ricchini non fa il tattico, spiattella davanti alla squadra la missione da raggiungere. Pressione? “No assolutamente – risponde il tecnico – perché pian pianino stiamo crescendo e grazie Dio gli acciacchi si sono limitati. Wambe con Pozzuoli ha dato segnali di ripresa, Brunson mi sembra più serena, Siccardi sta lavorando bene nel recupero fisico dopo una malefica influenza e Gianolla mostra progressi nell’inserimento tattico”. Questa la premessa positiva in vista del match di Parma, davanti al quale il coach è chiaro: “Sarà una sfida dura. Loro si giocano l’ultima flebile speranza di evitare i playout, dunque sono stimolate. Bisogna conquistarsi la vittoria sul campo, facendo basket. Come sempre”. L’impressione è che Ricchini non veda l’ora di giocarla questa partita.
I numeri del Cras in A1: 1° posto (18 vinte, 1 ko), 3° attacco (media-punti fatti 69,7), 1^ difesa (media-punti subiti 57,9); 1^ marcatrice Rebekkah Brunson (media-punti 15,05, ottava in campionato), 1^ rimbalzista Brunson (media-palloni recuperati 7,9, terza in campionato).

PARMA E L’INCUBO PLAYOUT - Dopo 24 A1 consecutive, lo scudetto vinto nel 2001 (con annesso Yolanda Griffith-show) e la terza Coppa Italia conquistata a Taranto (nel mitico Tursport) nel 2002, Parma avverte una certa paura. C’è l’incubo dei playout-salvezza che si staglia all’orizzonte. Dapprima il coach Stefano Michelini che ha gettato la spugna dopo 11 ko su 16 partite, ora il collega Mauro Procaccini che nel pallottoliere ha 0 vittorie e 3 ko, si sono scottati con l’irregolare costruzione della Lavezzini Parma. La squadra continua a singhiozzare in questa stagione (terzultimo posto, 10 punti come Pozzuoli, a +6 sul fanalino di coda Napoli), perché manca l’equilibrio tattico. Compromettente l’assenza di un pivot di ruolo, condizionante la mancanza di un play di sostanza da affiancare alla talentuosa ma “spremuta” Zara, ed un’alternativa nel tiro alle brave Screen e Summerton.
A tre turni dalla fine, dopo la prova-mozzafiato di Schio (parmigiane avanti per 30’ col +16 di metà tempo, poi risucchiate dal break di 22-8 dell’avversario negli ultimi 10’), la Lavezzini prova a sfruttare la matematica, che concede l’ultima speranza di evitare la lotteria-salvezza, ossia l’affare fratricida per le ultime 4 squadre della classifica. Una sola condizione è fondamentale: vincere le ultime tre sfide della regular season (a partire da quella con il Cras) e sperare che Umbertide (ultima sponda dei playoff, distante 4 punti dalle emiliane) perda due volte i prossimi tre appuntamenti col parquet.
L’avvento dell’ex bravo giocatore pescarese di serie A Procaccini, ed in più stagioni head coach tra Lega 2 e B1, sta servendo a seminare serenità in un gruppo depresso dalla penuria di risultati. L’ultimo successo delle gialloblù risale al +9 del 24 gennaio su Umbertide. Ma l’ambiente parmigiano apprezza il lavoro di Procaccini e scommette sulla sua salvezza, che venga dai playout o direttamente attraverso la rincorsa miracolosa nelle ultime tre tappe regolari. Contro Taranto il subentrato al dimissionario Michelini (resta la sua impronta difensiva su una squadra spuntata nell’attacco) conterà sulle note frecce della Lavezzini: il play Zara (11,3 punti a match), l’ex ala rossoblù d’Australia Summerton (11,3), la guardia connazionale Screen (9,5) e l’ala-pivot olandese Halman (8,6). In panchina al posto della giovane infortunata Pieropan (ginocchio ko) ci andrà l’ala Vaccari.
I numeri di Parma in A1: 10° posto (5 vinte, 14 ko), 12° attacco (media-punti fatti 56,3), 4^ difesa (media-punti subiti 61,6); 1^ marcatrice Laura Summerton (media-punti 11,3, 19ma in campionato), 1^ rimbalzista Jennifer Screen (media-palloni recuperati 6,6, ottava in campionato).

LE FORMAZIONI - Lavezzini Parma: Zara, Screen, Marija Micovic, Summerton, Halman; Bestagno, Franchini, Vaccari, Milica Micovic, Ajanovic. All. Procaccini. Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, David, Brunson; Gianolla, Siccardi, Montagnino, Godin, Giauro. All. Ricchini. Arbitri: Sivieri di Ferrara e Tomasoni di Varese.

DIRETTA TV SU STUDIO 100 - La partita Parma-Cras sarà trasmessa in chiaro, per il territorio di Taranto e provincia, dalla tv media partner Studio 100 dalle ore 17,55. Pre-partita, diretta e commenti finali garantiti dagli inviati al PalaCiti. Diretta radiofonica, come di consueto, per l’arco jonico, da parte di Radio Taranto Stereo sulla frequenza 93,7 Mhz. Dirette web, con aggiornamenti statistici, sui siti www.legabasketfemminile.it e www.blunote.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione