Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 15:40

Potenza calcio fuori dal campionato Squalificato Postiglione

Sei punti di penalizzazione alla Salernitana in serie B, e l’immediata esclusione del Potenza dal campionato di Prima divisione in Lega Pro. Queste le decisioni prese oggi dalla corte federale della Figc sul processo-bis per il caso di presunto illecito sportivo verificatosi in una partita fra le due squadre della stagione 2007-2008. La Corte federale ha anche squalificato per cinque anni il presidente dei lucani all’epoca dei fatti, Giuseppe Postiglione
Potenza calcio fuori dal campionato Squalificato Postiglione
ROMA – Sei punti di penalizzazione alla Salernitana in serie B, e l’immediata esclusione del Potenza dal campionato di Prima divisione in Lega Pro. Queste le decisioni prese oggi dalla corte federale della Figc sul processo-bis per il caso di presunto illecito sportivo verificatosi in una partita fra le due squadre della stagione 2007-2008. La Corte federale ha anche squalificato per cinque anni il presidente dei lucani all’epoca dei fatti, Giuseppe Postiglione. Con questa sentenza il punteggio della Salernitana, ultima in serie B, passa da 22 a 16. 

Sulla vicenda Potenza-Salernitana si è già tenuto un primo processo nell’agosto 2008. La sentenza fu lieve. I campani appena promossi in B, per i quali erano stati chiesti tre punti di penalizzazione, furono prosciolti da ogni addebito. Il Potenza fu prosciolto dal reato di illecito sportivo e condannato a una pena di tre punti di penalizzazione in base all’art. 1 per non aver schierato la migliore formazione possibile. All’epoca la Procura federale non propose appello. La condanna fu scontata nel campionato successivo, al termine del quale la società lucana retrocesse (per essere successivamente ripescata). Poi però, per questo caso di presunto illecito sportivo nella partita fra le due squadre giocata nell’aprile del 2008, c'è stato il processo-bis. Il motivo del nuovo dibattimento a carico dei due club è che la Procura Federale ha chiesto la 'revocazione' del giudicato della Commissione Disciplinare Nazionale, alla luce dei nuovi fatti emersi durante l’inchiesta per il calcio scommesse che ha portato il 23 novembre scorso all’arresto del presidente della società lucana, Giusppe Postiglione, tuttora detenuto. Finora non c'erano stati precedenti in questo senso.

DG, INUTILI I NOSTRI SALTI MORTALI 
«Siamo amareggiati: tutti i salti mortali fatti finora per mantenere in piedi la squadra si sono rivelati inutili»: così il direttore generale del Potenza (Prima divisione, girone B), Vittorio Galigani, ha commentato l’immediata esclusione della squadra dal campionato di Lega Pro, deciso in serata dalla Corte di giustizia federale. Il Potenza sta già valutando la possibilità di presentare appello al Coni contro la sentenza emessa oggi. Galigani ha confermato che la squadra – ultima in classifica con 26 punti – non giocherà domenica prossima nello stadio «Pino Zaccheria» di Foggia: «Anche oggi non sono emersi elementi nuovi, ma intanto...».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione