Cerca

Il Cras comincia lo sprint decisivo «Contro Parma un match verità»

Con il primo posto assoluto nella A1 femminile di basket c'è la possibilità di giocare in casa tutte le sfide decisive di tutti i turni playoff che partono il 10 aprile con gara1 dei quarti di finale e che si concludono con l'eventuale gara5 della finalissima prevista il 16 maggio. Sul cammino dei giochi scudetto, Siccardi non ha dubbi: «La nostra intenzione è quella di concedere il bis dello scorso anno ma sappiamo che sarà dura»
Il Cras comincia lo sprint decisivo «Contro Parma un match verità»
di ANGELO LORETO

TARANTO - Il Cras Taranto lavora e sulla sua strada ritrova il graduale apporto del capitano Valentina Siccardi. Ha iniziato a farsi rivedere da alcuni giorni la guardia brindisina assente dal campo dallo scorso 20 febbraio, match in casa del Sesto San Giovanni. 

Le giocatrici rossoblù l'altro ieri hanno giocato un'amichevole contro la De Florio, club satellite, nella confortevole palestra dell’istituto «Pacinotti», mentre ieri hanno ripreso ad allenarsi al PalaMazzola in vista della sfida di domenica a Parma che, in caso di successo delle ioniche, permetterà loro di conquistare la matematica certezza del primo posto in classifica quando poi mancheranno altre due giornate alla fine della regular season.

La guardia-capitano, che il 2 aprile compirà ventotto anni, sta lavorando con il preparatore atletico Mimmo Santarcangelo per venire fuori da un periodo difficile, «segnato - racconta - da un virus influenzale che ha minato le mie forze fisiche e che purtroppo non mi ha permesso di dare una mano a Taranto in match importanti, come quello di campionato a Schio e soprattutto la final four di Coppa Italia. Ma ora sto ritornando la Valentina di sempre e non vedo l´ora di dare il mio contributo in partita».

«Adessto sto meglio - aggiunge la cestista rossoblù - e se l’allenatore mi chiamerà, io risponderò con impegno». Siccardi definisce «in risalita» il suo Taranto, dopo i successi di Umbertide e con il Pozzuoli domenica. «Ma credo che Parma possa rappresentare la prova della verità sulla definitiva ripresa». Al PalaCiti non sarà facile, ma la formazione allenata dal piemontese Roberto Ricchini vuole blindare la leadership per non correre rischi nel successivo match con Faenza il 28 al PalaMazzola.

Con il primo posto assoluto c'è la possibilità di giocare in casa tutte le sfide decisive di tutti i turni playoff che partono il 10 aprile con gara1 dei quarti di finale e che si concludono con l'eventuale gara5 della finalissima prevista il 16 maggio. Sul cammino dei giochi scudetto, Valentina Siccardi non ha dubbi: «La nostra intenzione è quella di concedere il bis dello scorso anno ma sappiamo che sarà dura. La sfida di Parma, che deve salvarsi, è un banco di prova importante. Possiamo dimostrare che ci siamo definitivamente ripresi dall´uscita della Coppa Italia». 

Sarà dunque nuovo esame di maturità per le giocatrici ioniche in vista della fase clou della stagione. E per Siccardi sicuramente non mancheranno gli stimoli per ritrovarsi come una giocatrice utile alla causa crassina. Le nuove verità su Taranto sono fissate dunque dopodomani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400