Cerca

Bari, senti Ventura «Devi avere voglia»

Il tecnico dei biancorossi dopo il successo nella serie A di calcio  in casa della Lazio, primo in trasferta dopo cinque mesi: «Bisogna mettere in pratica le cose, lavorare, voler qualcosa di diverso. Non bastano solo degli schemi, ma occorre anche una predisposizione mentale dei giocatori. Bonucci e Masiello? Per gestire i giovani è fondamentale trovare la chiave d’accesso»
• Colpo a Roma: Lazio-Bari 0-2
• Perinetti: «Ripreso il cammino»
Bari, senti Ventura «Devi avere voglia»
BARI – Rivelazione di questo campionato, il Bari ha ormai messo in cassaforte o quasi la salvezza, obiettivo di inizio stagione e su cui pochi, dall’esterno, avrebbero scommesso. La vittoria di ieri all’Olimpico contro la Lazio ha rilanciato i pugliesi, che nelle scorse settimane avevano accusato una flessione, e si è rivisto il calcio-spettacolo offerto per gran parte della stagione. Merito di Giampiero Ventura ma soprattutto «della voglia dei giocatori di mettere in pratica le cose, di lavorare, di voler qualcosa di diverso – sottolinea il tecnico –. Non bastano solo degli schemi ma occorre anche una predisposizione mentale dei giocatori».

Ventura è stato bravo anche a lanciare giovani talenti, vedi i vari Bonucci, Ranocchia, Andrea Masiello, «ma credo che per gestire i giovani sia fondamentale trovare la chiave d’accesso. I ragazzi hanno bisogno di un piccolo grande aiuto e bisogna caprie come aiutarli per poter sfruttare le potenzialità che hanno. Uno come Cassano, per esempio, è stato aiutato poco».

Infine una battuta sulla riapertura del campionato, col Milan che si è riportato a -1 dall’Inter. «E' un bene in generale per il calcio che si riapra l'interesse ma credo che l’Inter rimanga la favorita – commenta Ventura – Ha avuto un calo in questo periodo ma il Milan, a parte la partita contro di noi, si è avvicinato più per demerito dei nerazzurri che per meriti propri. Credo che l’Inter abbia la possibilità di vincere ancora lo scudetto, l’unico punto interrogativo riguarda la partita di domani: un’eliminazione potrebbe dare un contraccolpo dal punto di vista psicologico e a quel punto dovranno essere bravi a ripartire con più rabbia di prima».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400