Cerca

Prisma, in palio c’è l’orgoglio in attesa del ritorno di Di Pinto

La penultima trasferta della stagione dell’A1 di pallavolo maschile per la Prisma Taranto, ormai fuori da tutti i giochi, arriva in casa di una delle compagini che hanno ancora tanto da lottare. A Loreto domenica ci saranno punti in palio per la salvezza che i giocatori marchigani sperano ancora di conquistare sebbene distanti ancora 4 punti dal Forlì terzultimo che ospita il Verona ottavo. Si parla di un ritorno del tecnico di Turi
Prisma, in palio c’è l’orgoglio in attesa del ritorno di Di Pinto
di ANGELO LORETO

TARANTO - La penultima trasferta della stagione dell’A1 di pallavolo 2009-2010, per la Prisma Taranto ormai fuori da tutti i giochi arriva in casa di una delle compagini che hanno ancora tanto da lottare. A Loreto domani ci saranno punti in palio per la salvezza che i giocatori marchigani sperano ancora di conquistare sebbene distanti ancora 4 punti dal Forlì terzultimo che ospita Verona ottavo.

PUNTI PER L’ORGOGLIO - Se la Esse-Ti Carilo è condannata a vincere per sperare di agguantare i romagnoli, la Prisma dal canto suo ha da chiedere alle ultime tre giornate solamente punti per la gloria, dato che la salvezza è dalla scorsa settimana in cassa forte e i playoff-scudetto sono diventati ormai da tempo un miraggio.
Come obiettivo per i rossoblu c'è però la necessità di spezzare una serie negativa di tre sconfitte consecutive, che diventano cinque nelle ultime sei giornate. A parte il 3-2 casalingo su Vibo Valentia, la squadra di Roberto Serniotti non conquista i tre punti dal match interno contro Pineto del 10 gennaio: due vittorie in otto giornate il bilancio della gestione del tecnico piemontese che non è certo esaltante ma che potrebbe essere incrementato nei prossimi due turni.

FORMAZIONE AL COMPLETO - Sul rettangolo di Loreto la squadra rossoblù scenderà in campo al completo. La settimana di allenamenti in casa Prisma è iniziata sottotono, avendo i giocatori inconsciamente acquisito il sollievo di non poter più correre il rischio di essere risucchiati nella zona salvezza dove pericolosamente si è finiti l'anno scorso e soprattutto due anni fa. Ma col passare dei giorni il ritmo di lavoro è cresciuto e la squadra sa bene che ora l'obiettivo della società è quello di chiudere con qualche risultato messo in carniere. 

UN BOTTINO DA MIGLIORARE - Tra l'altro, nella partita in programma domani sul rettangolo marchigiano, c'è la possibilità di migliorare il bottino finale delle ultime due stagioni: Taranto ha attualmente 25 punti, quanti ne raccolse nel 2007/08, mentre l'anno scorso chiuse a 28 (inarrivabili i 43 della stagione degli storici playoff 06/07).
E dopo Loreto sarà la volta della sfida interna contro l'Rpa Perugia dell'ex Vincenzo Di Pinto, una sfida dal fascino sicuramente non trascurabile. Due gare che anticipano la chiusura del campionato il 21 a Cuneo.

PREVENDITE MATCH CON PERUGIA - Verranno messi in prevendita a partire da oggi i biglietti per assistere all'ultimo incontro casalingo della stagione 2009-2010 che la Prisma Taranto disputerà al Palamazzola mercoledì 17 marzo alle 20.30 con l'Rpa Perugia dell'ex schiacciatore Matej Cernic e dell’ex allenatore Vincenzo Di Pinto, che nella prossima annata potrebbe tornare a sedersi sulla panchina jonica. Questi gli abituali punti vendita: cooperativa Prisma in via Minniti 73 (oggi, lunedì, martedì e mercoledì dalle ore 9 alle ore 13), Euro Bar in via Minniti 55, Box Office in via Anfiteatro 232 e Bar Rosy in via Polibio 9A. Invariato il costo dei tagliandi: 10 euro per quello intero e 5 euro il ridotto per under 18, over 65 e tesserati Fipav.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400