Cerca

Conversano rincorre la Coppa Italia ma il Casarano vuol fargli la festa

Final Four a Conversano per l’assegnazione del primo trofeo di pallamano maschile del 2010. Fra sabato e domenica tre squadre pugliesi (su quattro partecipanti) si daranno battaglia. In semifinale, scenderanno per primi in campo Fasano e Siracusa (ore 18). Subito dopo (ore 20) il big match Conversano-Casarano. La finalissima è in programma domenica alle ore 18,45
Conversano rincorre la Coppa Italia ma il Casarano vuol fargli la festa
di Antonello Roscino

COVERSANO - Final Four di Coppa Italia, tutti a Conversano per l’assegnazione del primo trofeo di pallamano del 2010. Fra questa sera e domani la seconda manifestazione nazionale celebrerà al Palasangiacomo l’atto conclusivo della sua 25a edizione, con tre squadre pugliesi (su quattro partecipanti) a darsi battaglia. Indeco Conversano, Casarano, Siracusa e Fasano, dunque, si scontreranno oggi nelle gare di semifinale, preludio alla finalissima di domani (ore 18,45).

Scenderanno per primi in campo Junior Fasano e Albatro Siracusa (ore 18), con i brindisini favoriti sia dal fattore campo (in fondo la cittadina fasanese dista solo 30 km da Conversano) sia da una migliore condizione complessiva, testimoniata anche dal piazzamento playoff colto proprio in extremis dalla Junior, con i siciliani invece relegati in fondo alla graduatoria e costretti alla lotteria delle sfide-salvezza. Il Fasano scenderà in campo ancora galvanizzato dalla vittoria di martedì contro la capolista Conversano, che è valsa appunto l’accesso nel novero delle migliori quattro formazioni dell’elite, mentre l’Albatro sembra già in completo disarmo, dopo un avvio stagionale più che confortante.

Subito dopo (ore 20) il big match fra le due regine incontrastate della pallamano italiana degli ultimi anni, Conversano e Casarano. Una finale anticipata quella fra le due formazioni pugliesi, che si sono contese e divise coppe e scudetti in questo lustro e sicuramente vorranno andare in fondo anche in questa stagione. L’Indeco, soprattutto, che detiene il trofeo, vorrà regalarsi davanti al proprio pubblico l’ennesima soddisfazione, in attesa di ritrovare la vittoria anche in campionato. Non sarà facile, comunque, avere la meglio dei campioni d’Italia salentini, che già un paio di settimane fa hanno espugnato il palazzetto conversanese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400