Cerca

Lazio-Bari: Barreto out Ventura: «Niente regali»

All’ultimo momento il tecnico Ventura è stato costretto a lasciare a casa il capocannoniere del Bari. Il brasiliano ha accusato un problema ai flessori. Niente di preoccupante, ma l'allenatore ha preferito non rischiarlo. In prima linea, accanto a Castillo, gioca Meggiorini. Forfait anche per gli acciaccati Rivas e Koman. Mentre Gazzi, pur avendo recuperato, lascerà il posto a Donati nel vivo della manovra
Lazio-Bari: Barreto out Ventura: «Niente regali»
BARI – All’ultimo momento Ventura è stato costretto a lasciare a casa Vitor Barreto. Il capocannoniere del Bari, 11 reti all’attivo, ha accusato un problema ai flessori. Niente di preoccupante, ma il tecnico ha preferito non rischiarlo. In prima linea, accanto a Castillo, gioca Meggiorini. Forfait anche per gli acciaccati Rivas e Koman. Mentre Gazzi, pur avendo recuperato, lascerà il posto a Donati nel vivo della manovra. Il dubbio più consistente si annida sulla fascia sinistra, dove Allegretti e Kamata si contendono una maglia. In extremis potrebbe spuntarla il franco algerino. Novità tra i convocati, dopo due mesi si rivede Parisi. Cinquemila i baresi al seguito. Probabile formazione (4-4-2): Gillet; Belmonte, A. Masiello, Bonucci, S. Masiello; Alvarez, Donati, Almiron, Kamata; Meggiorini, Castillo.

«Gli obiettivi da raggiungere - spiega il tecnico dei pugliesi, Giampiero Ventura – sono due: conquistare i tre punti e fare una grande prestazione. La Lazio ha bisogno di vincere, altrimenti rischia la caduta libera. Temo comunque la loro qualità. Il fatto che non ci sia Zarate non diminuisce i pericoli in cui incorriamo. Cruz, Rocchi e Floccari sono giocatori che possono fare male». 

Nessun regalo quindi all’undici di Reja: «Questo è puro fantacalcio. Abbiamo dimostrato in sette mesi cosa significa appartenere a questa città e rispettarne la maglia». Sulla Lazio ha poi aggiunto: «Fa specie vedere la Lazio in quelle condizioni. Sta rischiando tantissimo. Se perdono altre due partite di seguito, per loro è praticamente finita. Sono sull'orlo del baratro. L’altro problema è che squadre come Catania e Bologna sono in crescita, stanno recuperando. Per cui la situazione pare davvero complicata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400