Cerca

Brindisi, battuta d’arresto ad Aversa ma i playoff sono comunque vicini

Una sconfitta che brucia nella Seconda Divisione di calcio. Il Brindisi esce sconfitto per 1-0. La squadra di Silva gioca un ottimo primo tempo, spreca tre palle gol e poi nella ripresa sparisce. Una gara dai due volti. Discorso a parte merita la squadra campana che risorge, in un gelido pomeriggio di marzo, nella gara che meno t’aspetti. Una vittoria di grinta, di coraggio contro un Brindisi solo a tratti convincente
• Impresa del Barletta col Catanzaro
• Monopoli, pareggio con la Scafatese
• Melfi, pareggio con turbolenze
• Manfredonia, scivolone interno
• Il Noicattaro messo al tappeto
• I risultati della serie D di calcio
Brindisi, battuta d’arresto ad Aversa ma i playoff sono comunque vicini
AVERSA NORMANNABRINDISI 1-0 

AVERSA NORMANNA: Pettinari 6,5, Pistillo 7, Ciminari 7, Di Girolamo 6,5, Bertoncini 7, Arini 7, Massimo 6, Mariniello 6 (dal 20’ s.t. Palombo 6), Guglielmelli 6 (dal 24’ s.t. Tovalieri 6,5), Perna 6, Grieco 6 (dal 36’ s.t. Zolfo s.v.). A disposizione Cavaliere, Balestrieri, Campanella, Rinaldi. All. Juary-Foglia Manzillo.
BRINDISI: Pinzan 6, Maulella 5.5, Trinchera 6, Taurino 5,5, Pasqualini 5, Fiore 6, Minopoli 5, Pizzolla 5,5 (dal 38’ s.t. Albadoro s.v.), Mortelliti 6 (dal 14’s.t. Siclari), Da Silva 5 (dal 30’ s.t. Galetti), Moscelli 6. A disposizione Ferrante, Montella, Piccinni, Alessandrì. All. Massimo Silva.
ARBITRO: Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto.
RETI: Ciminari al 33’ s.t.
NOTE: giornata nuvolosa e molto ventosa, terreno in discrete condizioni, 400 spettatori circa di cui 80 giunti da Brindisi; ammoniti: Mariniello per l’Aversa; Angoli: 5-3; recupero: 2‘ e 5‘.

AVERSA - Una sconfitta che brucia. Il Brindisi esce sconfitto dal campo dell’Aversa Normanna per 1-0. La squadra di Silva gioca un ottimo primo tempo, spreca tre palle gol e poi nella ripresa sparisce. Una gara dai due volti. Discorso a parte merita la squadra campana che risorge, in un gelido pomeriggio di marzo, nella gara che meno t’aspetti, con la squadra che meno t’aspetti. Una vittoria di grinta, di coraggio contro un Brindisi a tratti convincente ma, tutto sommato, quasi mai pericoloso, che si è dovuto inchinare alla partita delle partite degli uomini di Juary-Foglia Manzillo.

Senza De Cesare infortunato e Parisi squalificato, nel 4-3-3 normanno c’è spazio per Perna centrale nel tridente, mentre al fianco di capitan Di Girolamo c’è a sorpresa Ciminari. Assenze importanti anche in casa Brindisi che fra infortunati e squalificati deve fare meno di 4 giocatori. La prima occasione arriva al 14’ con i pugliesi vicino al gol. L’azione parte dai piedi di Moscelli che sulla destra lavora un buon pallone che cross in area per Mortelliti che si fa anticipare dal portiere. Quattro minuti più tardi c’è la risposta dei casertani: fuga di Mariniello sulla sinistra, palla al centro per la girata di Perna che, di sinistro, manda a lato. Al 28’ ci prova anche Grieco con un tiro ad effetto, ma la palla termina abbondantemente alla sinistra di Pinzan. Sul finale del tempo il Brindisi crea un paio di brividi, prima con un gran tiro di Fiore che costringe Pettinari agli straordinari e poi Moscelli tutto solo nell’area piccola dell’area di rigore tira alto. Il tecnico Silva si mette le mani nei capelli. Primo tempo un po’ serrato che termina a reti inviolate.

Nella ripresa parte subito forte l’Aversa. Al 5’ bel pallone filtrante di Guglielmelli per Perna che prova a saltare Pinzan, ma non ci riesce. Al 9’ ancora Aversa: contropiede di Grieco, il tocco per Perna, ma il suo diagonale è facile preda dell’estremo difensore brindisino. Al quarto d’ora splendida giocata di Massimo che serve Grieco, il cui tiro finisce di pochissimo oltre il palo. Continua il monologo aversano: al 25’ Perna calcia al volo, pallone alto. Il Brindisi non va. Il tecnico pugliese manda in campo Siclari al posto di Mortelliti, ma le cose non vanno. Al 33’ arriva il gol vittoria dei casertani. Calcio di punizione di Grieco dai 20 metri: il cross pennellato in area, dal mucchio sbuca il difensore Ciminari che insacca di testa per l’1-0 dei granata. Nella mischia, il tecnico Silva manda in campo anche Albadoro e Galetti, ma non succede nulla. in pratica il gol che archivia la partita per la squadra di casa poiché il Brindisi, a parte un tentativo al volo di Siclari nel quale supera Pettinari, non si rende più pericoloso.

Al «Bisceglia» finisce 1-0 per l’Aversa Normanna, che sale a quota 30 nella classifica del girone e si allontana dalla zona calda, mentre per il Brindisi, la posizione in classifica non cambia quasi. I playoff sono sempre lì.

Giovanni Aruta

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400