Cerca

Formula 1 - Trulli sbatte a 250 km/h: illeso

La Renault del pilota pescarese completamente distrutta (nella foto, il fermo-immagine del Tg3 Rai) dopo l'incidente verificatosi al 40° giro del Gran premio d'Inghilterra. Uscito dai rottami, Jarno ha accusato solo «un po' di mal di testa» • Vittoria di Michael Schumacher su Ferrari • Le classifiche
SILVERSTONE (Gran Bretagna) - Pauroso incidente per Jarno Trulli - 30 anni, di Pescara - al 40° giro del Gran Premio di Gran Bretagna. Una "strizza" che certamente ricorderà a lungo. Per Jarno Trulli il Gran Premio di Gran Bretagna ha riservato solo un grande spavento ed un incidente ad oltre 250 Km/h che per fortuna non gli ha procurato nemmeno un livido. «Tutto è accaduto molto velocemente. Ricordo tutto! - dice l'abruzzese della Renault - Ho avuto un problema sulla posteriore sinistra e sono andato verso l'interno.Ho sbattuto con il posteriore poi la vettura si è capottata. Ma io ho solo un po' di mal di testa», rassicura Trulli. «I medici mi hanno tenuto per 30' sotto controllo solo per precauzione. Al massimo la prossima settimana, proprio per stare tranquillo, farò un check-up, ma i medici mi hanno lasciato andare perché al controllo si sono resi conto che non ho battuto da nessuna parte». Trulli, nel suo incidente trova motivi di soddisfazione, almeno sul fronte della sicurezza: «Che è quella che al momento mi interessa. Per fortuna tutto ha funzionato al massimo, sia le barriere di protezione che la cellula di protezione che ha resistito ad una botta ad oltre 250 Km/h». Per quanto riguarda la sua gara fino al momento dello spettacolare incidente, ha aggiunto: «Non è che andassimo molto bene sia io che Fernando (Alonso), l'unica cosa buona è stato un grande tempo ieri con tanta benzina a bordo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400