Cerca

Formula 1 - Pole di Raikkonen in Inghilterra

Terza prima posizione nella carriera del campione finlandese che corre per la McLaren Mercedes. Al secondo posto partirà la Ferrari del brasiliano Rubens Barrichello. Deludente Michael Schumacher (4ª posizione). Il Gp di Gran Bretagna si corre domenica 11 luglio: diretta su RaiUno dalle 13,10 alle 16,30
SILVERSTONE (Gran Bretagna) - Terza pole position in carriera, la prima dell'anno, per il finlandese Kimi Raikkonen, 25 anni, che riporta in evidenza, proprio in Inghilterra, la rediviva McLaren Mercedes, che con la MP4-19B sembra aver risolto parecchi problemi. Dopo la follia delle prequalifiche, condizionate dai timori di una pioggia che alla fine non è caduta e non ha influenzato l'ora che conta, si sono avuti tempi veri. Al fianco della "freccia d'argento" c'è infatti una Ferrari, e per una volta Rubens Barrichello è più veloce di Michael Schumacher.
Al secondo posto del brasiliano, il campione del mondo ha risposto con una più modesta quarta piazza, battuto anche dalla Bar-Honda di Jenson Button, l'ultimo ad uscire e tradito anche da un piccolo errore, che comunque ha sciupato anche la prova del tedesco, andato lungo in una curva e costretto a bloccare le ruote. Da quattro gare, Schumacher non riesce a essere il più veloce al sabato, anche se poi le ha vinte tutte comunque, portando a 10 il bottino di successi stagionali su 11 gare, con la sola eccezione di Montecarlo, dove si impose Jarno Trulli.
Il tempo di Raikkonen, che l'ultima prima posizione della griglia l'aveva conquistata l'anno scorso a Indianapolis, il 28 settembre, è di 1'18"233, nuovo record assoluto di Silverstone, grazie a uno strepitoso terzo settore che ha beffato le Ferrari. Barrichello è risultato staccato di appena 72 millesimi, Button di 337, Schumi di 477. Dietro, terza fila tutta Renault, con Jarno Trulli più veloce di Fernando Alonso, che comunque deve scontare la penalità di 10 posizioni in griglia per la sostituzione del motore dopo le libere.
Quindi l'altra McLaren di David Coulthard, la Bmw Williams di Juan Pablo Montoya, la Bar di Takuma Sato, la Jaguar di Mark Webber. La Sauber di Giancarlo Fisichella, ieri secondo nelle libere con il fantastico tempo di 1'18"660, non ha girato in qualifica. Dopo essersi girato nella prima ora, e dovendo comunque scontare la penalità di 10 posizioni, il romano ha preferito rinunciare per preservare la macchina. Domani in gara partirà dall'ultima posizione.
La qualifica del Gp di Gran Bretagna ha riproposto il tema delle regole: l'assurdità del regolamento ha condizionato tutta la prova. È bastato il semplice timore di una pioggia che alla fine, nella bizzarria del tempo inglese, non c'è stata, per indurre i piloti ad andare piano in prequalifica e il senso dell'ordine di uscita nella seconda sessione è risultato sconvolto. Tutto ciò non aiuta gli spettatori a capire, sicuramente non li diverte. Anche se l'impresa di Raikkonen è stata salutata da un boato del pubblico sugli spalti. Il tifo, si sa, non si spegne mai. Ma lo spettacolo soffre comunque.
La corsa si svolgerà domenica 11 luglio: diretta su RaiUno dalle 13,10 alle 16,30.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400