Cerca

Tour de France - Petacchi e Cipollini si ritirano

Entrambi non prenderanno parte alla sesta tappa (Bonneval-Angers, 195 chilometri). Il corridore della Fassa rinuncia a causa della forte contusione alla spalla sinistra rimediata nella caduta di ieri. L'ex campione del mondo ha subito il riacutizzarsi della ferita al polpaccio sinistro che si era procurato cadendo al Giro d'Italia
BONNEVAL - Alessandro Petacchi e Mario Cipollini lasciano il tour de France. Il corridore della Fassa Bortolo non prenderà parte alla sesta tappa della corsa francese (Bonneval-Angers, 195 chilometri) a causa della forte contusione alla spalla sinistra rimediata nella caduta di ieri. Dopo un consulto con il medico della Fassa Bortolo, Emilio Magni, Petacchi è stato costretto a dare forfait.
Ieri sera, dopo le radiografie alla spalla, Petacchi - che non aveva vinto nemmeno una volata in questo inizio di Tour - aveva deciso di proseguire nonostante il dolore. Era rimasto coinvolto ieri, poco dopo il centesimo chilometro della tappa Amiens-Chartres, da una maxi-caduta in mezzo al gruppo. Assieme a lui, erano finiti a terra diversi uomini della Us Postal, la squadra del favorito Lance Armstrong. Fra questi Beltran, Boogerd, Rubiera e Vicioso.
Il campione spezzino era rimasto quasi un minuto a terra, poi era risalito in bici arrivando poi al traguardo sofferente, con un quasi un minuto di ritardo sul gruppo che inseguiva i cinque di testa in vantaggio di 12'. Non soltanto Petacchi - che l'anno scorso aveva vinto quattro tappe - non se ne era aggiudicata finora nessuna quest'anno, ma era stato assente da tutti gli sprint disputati.
Ieri sera, dopo l'arrivo, è stato visitato all'ospedale di Rambouillet, vicino a Parigi, e sottoposto a radiografie: «Mi piacerebbe proseguire il Tour - aveva detto - ma aspetto di essere visitato dal mio osteopata, spetterà a lui dire se sono in grado di continuare».
«Alessandro va avanti» aveva annunciato un'ora più tardi Zanatta.
Stamattina, prima della partenza da Bonneval, di nuovo sotto la pioggia, è arrivata la decisione di rinunciare al Tour anche da parte di Mario Cipollini, infortunato. Lo ha annunciato la sua squadra, la Domina Vacanze. Per il toscano, visitato dal medico della squadra Domina Vacanze, Nazareno Trobiani, si tratta del riacutizzarsi della ferita al polpaccio sinistro che si era procurato cadendo al Giro d'Italia. In quella occasione ebbe bisogno di 14 punti di sutura tra interni ed esterni ed ora, secondo il medico, la ferita presenta edema e necessita di una «toeletta chirurgica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400