Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 17:23

Nuoto - Phelps, record del mondo nei 400 misti

A un mese dalle Olimpiadi, ha aperto i Trials Usa facendo segnare il tempo di 4'08"41. Un avvertimento per tutti da parte del 19enne americano che vuole, oltre che stupire, cancellare quel Mark Spitz e quei suoi «impossibili» 7 ori delle Olimpiadi di Monaco '72
LONG BEACH (USA) - Gli avversari in corsia per lui non contano, conta di più la storia e per questo Michael Phelps vuole oltre che stupire, cancellare quel Mark Spitz e quei suoi «impossibili» 7 ori delle Olimpiadi di Monaco '72. E' Phelps, l'idrovora di Baltimora, 19 anni, e per far capire che non scherza affatto ha aperto ieri i trials Usa con il record del mondo dei 400 misti (4'08"41).
Un avvertimento per tutti, ad Atene bisognerà fare i conti con lui o limitare le proprie ambizioni alle gare dove Phelps non ci sarà: intanto alle selezioni californiane ha soltanto l'imbarazzo della scelta potendo partecipare a 11 delle 13 prove individuali in programma. «Visto che sono qui tanto vale provare ad andare forte», le poche battute della prima giornata dell'allievo di Bob Bowman, l'uomo accreditato di un buon 47 di piede, la pinna motore dei suoi record, 6 con l'ultimo, il più eclettico dei nuotatori in attività. Nemmeno Spitz era come lui, il mitico Mark, col quale Phelps condivide soltanto lo sponsor Speedo, e che di specialità ne prediligeva due, farfalla e stile libero. Phelps spazia a tutta vasca: la farfalla beninteso, poi il dorso e lo stile libero passando dai misti, la prova dei quattro stili, quella dell'ultimo primato. A Long Beach e poi ad Atene, in California le prove generali per la Grecia: unico dubbio - nelle 2 gare miste e a farfalla non si vedono rivali in vista - se cercare il quinto oro individuale nei 200 dorso o nei 200 liberi dove in realtà un ostacolo c'è, Ian Thorpe che ha sorriso quando ha sentito della sfida storica di Phelps a Spitz: «Si illude», avverte quest'australiano altrettanto abituato a vincere in solitudine le sue gare. Ma Phelps va per la sua strada macinando 70 km a settimana. E poi cinque gare in un'unica manifestazione le ha già vinte ai campionati Usa del 2003 dove nuotò i 100, 200 e 400 libero, i 200 dorso e i 400 misti, exploit mancato tuttavia ai mondiali di Barcellona 2003 dove ha vinto, titoli compresi, i 200 farfalla, i 200 e 400 misti, la staffetta 2x200 stile libero ed è arrivato secondo nei 100 farfalla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione