Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:00

Conto alla rovescia per l'arrivo dell'Italia maschile di pallavolo

All'appuntamento di Gioia del Colle dovrebbero partecipare il pugliese doc Gigi Mastrangelo (centrale tornato a Cuneo) e probabilmente anche Andrea Bari (Trento), ex libero gioiese. Si giocherà (dopo l’andata in Turchia 21-23 maggio) dal 28 al 30 maggio: ci saranno Italia, Bielorussia, Turchia e la vincente fra Moldavia e Romania. Il ct della nazionale Anastasi è un ex di lusso della pallavolo gioiese
Conto alla rovescia per l'arrivo dell'Italia maschile di pallavolo
BARI - È iniziato il conto alla rovescia per l’arrivo in Puglia, a Gioia del Colle, della nazionale maschile italiana di pallavolo, guidata da un ex di lusso della pallavolo gioiese, Andrea Anastasi. Protagonista, insieme ai suoi ragazzi, del torneo di qualificazione agli Europei 2011. All’ appuntamento dovrebbero partecipare il pugliese doc Gigi Mastrangelo (centrale tornato a Cuneo) e probabilmente anche Andrea Bari (Trento), ex libero gioiese. Si giocherà a Gioia (dopo l’andata in Turchia 21-23 maggio), dal 28 al 30 maggio, Italia, Bielorussia, Turchia e la vincente fra Moldavia e Romania.

«Torno qui di buon grado - dice Andrea Anastasi - anche se ora con un pizzico di tristezza, perché non troverò il mio più grande tifoso. Tuttavia ho ancora tanti amici, nonostante abbia giocato solo un anno. L’impegno nel torneo è di quelli difficili, perché non si tratta di amichevoli, ma di qualificazione agli Europei 2011. La manifestazione rappresenta il banco di prova per il Mondiale che si giocherà in Italia. Oltre al risultato agonistico, in palio c’è la nostra credibilità, visto che sarà la prima uscita ufficiale dell’anno, alla vigilia del mondiale italiano. La pallavolo sta vivendo un momento di difficoltà. Non riusciamo a concretizzare tutto il lavoro fatto nella fase di preparazione. Certo, l’impegno e i sacrifici, alla fine, fine daranno i frutti sperati. Un pensiero al mondiale è inevitabile. Anche se giocheremo in casa, rappresenteremo la vera sorpresa del toneo. Non dimentichiamoci che partiamo dal quarto posto dell’ultima rassegna iridata».

L’analisi di Anastasi continua: «Per quanto riguarda la formazione, riflettori accesi sicuramente anche su Gigi Mastrangelo, secondo me tornato ad essere il centrale del passato».

Luigi Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione