Cerca

Coppa Davis a Castellaneta C'è Seppi per Italia-Bielorussia

L’ultima volta, diciannove anni fa. Esattamente nel 1991, sui campi del Circolo Tennis Bari, quando l’Italia capitanata da quel mostro sacro di Panatta impartì una severa lezione alla Danimarca. Ora si riaffaccia in Puglia nel bellissimo e funzionale impianto di Nova Yardinia, che tanta fortuna ha portato alle azzurre di Fed Cup. La sfida (5, 6 e 7 marzo) sarà valida per il primo turno del gruppo I della zona Europa-Africa
Coppa Davis a Castellaneta C'è Seppi per Italia-Bielorussia
di ANTONELLO RAIMONDO 

BARI - L’ultima volta, dicianno ve anni fa. Esattamente nel 1991, sui campi del Circolo Tennis Bari, quan do l’Italia capitanata da quel mostro sacro che risponde al nome di Adria no Panatta impartì una severa le zione alla Danimarca. 

La Coppa Davis, insomma, si riaf faccia in Puglia. A Castellaneta Marina, per l’esattezza. Nel bellissimo e funzionale impianto di Nova Yardinia che tanta fortuna ha portato alle azzurre di Fed Cup. Stavolta, la sfida è contro la Bielorussia (5, 6 e 7 marzo), primo turno del gruppo I della zona Europa-Africa. 

Ieri mattina l’evento è stato presentato alla presenza del presidente del Coni regionale, Elio Sannican dro, dell’assessore al turismo della Regione Puglia, Magda Terrevoli, del consigliere nazionale Fit, Isidoro Alvisi, del direttore degli Internazionali d’Italia, Sergio Palmieri, e del dottor Liuzzi in rappresentanza di Nova Yardinia e del gruppo Putignano. 

Tra i convocati del capitano Corrado Barazzutti c'è anche Andreas Seppi, il quale nei giorni scorsi aveva inviato una lettera alla Federazione dichiarando per quest’anno di voler rinunciare alla Nazionale e ricevendo per questo una risposta negativa da parte del presidente Binaghi, motivata dal fatto che non si può rifiutare la convocazione in maglia azzurra. 

Oltre a Seppi, Barazzutti ha convocato Simone Bolelli, Fabio Fognini e Potito Starace. Questi i convocati della squadra bielorussa capitanata da Vladimir Voltchkov: Alexander Bury, Uladzimir Ignatik, Max Mirniy, Andrei Vasileski. Tra le due squadre non ci sono precedenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400