Cerca

Il Cras Taranto da record sedici vittorie consecutive

Il Cras dei record - 16 vittorie in A1 di basket femminile, 19 in altrettante gare contando anche Coppa Italia e Supercoppa - si rispecchia anche nel sorriso solare di Gianolla. La storia del play 29enne sembra una piccola favola. Arrivata a stagione in corso mentre stava ancora recuperando dal brutto infortunio al ginocchio subito lo scorso anno quando era a Priolo, è ora in costante crescita
Il Cras Taranto da record sedici vittorie consecutive
di ANGELO LORETO 

TARANTO - Il Cras dei record - 16 vittorie in A1, 19 in altrettante gare contando anche Coppa Italia e Supercoppa - si rispecchia anche nel sorriso solare di Angela Gianolla. La storia del play 29enne sembra una piccola favola. Arrivata a stagione in corso mentre stava ancora recuperando dal brutto infor tunio al ginocchio subito lo scorso anno quando era a Priolo, è ora in costante crescita, tanto che al ter mine dell'anticipo vinto sabato sera col Sesto San Giovanni, coach Roberto Ricchini ne ha lodato i miglioramenti. 

«Non posso che esserne felice, il giudizio del coach mi spinge a lavorare ancora meglio» risponde lei che a Cinisello Balsamo ha messo a segno 5 punti in 13 minuti. «In questa mia fase di recupero agonistico - sottolinea la cestista del Cras - il coach mi chiede minuti di qualità per far rifiatare Wambe e far girare al meglio la tattica della mia squadra. Penso di essere sulla buona strada, ma devo lavorare ancora tanto». 

La sua stagione sta andando nel migliore dei modi. «Rispetto a prima mi sento più sicura di me stessa - spiega -. Devo convivere con certi momenti in cui il ginocchio si gonfia, ma è normale quando ti succede una cosa simile nello sport. I risultati individuali e della squadra mi fanno stringere i denti e ricercare la miglior condizione. Per me, essere tornata a gio care e vedere girare la squadra su mie indicazioni, costituisce un progresso importante". 

Ha contribuito anche lei alla cavalcata delle ros soblu che guidano la classifica con 6 punti di van taggio sulle seconde, in vista della supersfida di domenica prossima a Schio, da ieri, dopo il ko di Como (-10), scivolata in terza fila. «Sinceramente noi giocatrici - risponde Gianolla - non ci fissiamo sulla classifica. Penso che il gruppo, sulle orme di quello che ha vinto lo scudetto, abbia raggiunto una fer mezza mentale. Il Cras ha acquisito una maturità vincente. Lo ha dimostrato in casa del Geas - chiude riferendosi alla gara di due giorni fa -. Dopo il +16 del secondo parziale, loro sono spesso ritornate a darci fastidio, ma il nostro dominio non è stato in di scussione. Penso che Taranto sia destinata ad ar rivare lontano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400