Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 22:22

Taranto, comincia il mese verità Foggia, la domenica della svolta

Nel girone B della Prima Divisione di calcio, importanti punti in palio per i playoff. Il Taranto, che riceve il Pescina, non può sbagliare. Marcianise-Foggia è il match play-out dove è vietato sbagliare, mentre l'Andria a Ferrara può sperare di allungare la striscia positiva. Trasferta proibitiva del Potenza in casa del Verona, ma i lucani, che hanno dimostrato di sapere navigare tra le avversità, hanno solo da guadagnarci
Taranto, comincia il mese verità Foggia, la domenica della svolta
BARI - Nel girone B della prima Divisione al «Bentegodi» è tempo di testa-coda tra il Verona di Remondina e il Potenza di Ezio Capuano; apparentemente una gara con pronostico scontato se si considera il divario di 23 punti tra le due squadre e si mettono a confronto i due organici, ma in tutto questo il Potenza, che ha dimostrato di sapere navigare tra le avversità, ha solo da guadagnarci. 

Il big match della giornata è in programma a Terni dove i rossoverdi, capaci di qualsiasi risultato e pur sempre quarti in classifica, ricevono il rilanciato Pescara, ad oggi principale inseguitore dei gialloblù. Potrebbe essere uno scontro propizio alla Reggiana, ma bisognerà vedere in quali condizioni si presenterà la squadra di Loris Dominissimi che prima della sosta aveva ottenuto solo un punto nelle ultime tre partite. In ogni caso la trasferta di Cosenza non è certo di quelle facili, anche perchè i calabresi di Toscano hanno la ghiotta occasione di potere effettuare il sorpasso in caso di successo. 

Importanti punti in palio per i play-off nella sfida tra Portogruaro e Rimini, che dopo la vittoria nel recupero si è portato a un solo punto dalla zona di classifica che conta. Stesso discorso per il Ravenna, che ospita la Cavese e per il Taranto, che riceve il Pescina. La formazione della Valle del Giovenco ha intanto cambiato esonerando sia il direttore sportivo Ivano Bonetti che l’allenatore Dario, oltre ad aver proclamato il silenzio stampa. La scelta è ricaduta su Roberto Cappellacci che torna così al suo posto e ritrova la squadra penultima. 

Real Marcianise-Foggia è il match play-out dove è vietato sbagliare, mentre l'Andria a Ferrara può sperare di allungare la striscia positiva del 2010.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione