Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 09:39

Calciomercato - Tutti pazzi per i greci

L'effetto dirompente di Euro 2004 si nota nelle parole di Stefano Antonelli, procuratore di Dellas («mi hanno chiamato già dieci differenti club, per farmi offerte importanti: Tottenham, Everton e Porto su tutte») e di Vryzas («resta a Firenze, ha un accordo per altri due anni»)
ROMA - «Tra ieri e oggi mi hanno chiamato già dieci differenti club, per farmi offerte importanti. Alcuni sono inglesi, come Tottenham ed Everton, poi c'è il Porto. Ma Dellas ha un contratto con la Roma, e vuole rimanere dov'è per giocarsi le proprie chances con Prandelli. In ogni caso, le proposte vanno indirizzate al club».
L'effetto dirompente di Euro 2004 sui giocatori della Grecia si nota anche in queste parole di Stefano Antonelli, procuratore del nuovo Imperatore dell'area e di Zizì Vryzas («resta a Firenze, ha un accordo per altri due anni»), intervenuto oggi a Radio Radio. Antonelli ha spiegato cosa sta succedendo a livello di mercato dopo la clamorosa impresa della nazionale allenata da Otto Rehhagel.
I greci sono i nuovi campioni d'Europa, e il loro valore sta schizzando alle stelle. La riprova ci sarà giovedì prossimo, «giorno in cui - spiega Antonelli - sette nazionali greci attualmente in forza all'Aek si svincoleranno e saranno disponibili a parametro zero. Il loro club è in amministrazione controllata e loro avevano avviato da tempo la procedura di messa in mora».
I risultati pratici si vedranno subito: «Katsouranis andrà alla Sampdoria - prevede il procuratore - e credo che capitan Zagorakis lo seguirà presto». «Proprio oggi - rivela Antonelli - ho proposto a Zagorakis dei soldi importanti, perché ho qualcuno che me li fa proporre: fino a una settimana fa sarebbe stato impossibile, ma l'impresa di questa squadra in Portogallo ha fatto sì che ognuno di loro abbia un mercato pazzesco».
Charisteas potrebbe quindi lasciare il Werder Brema, dove faceva la riserva, per un valore 5 volte più alto rispetto a prima, quindi 10 milioni di euro come minimo. La Fiorentina vuole ad ogni costo Karagounis, ma l'Inter non sa più se sia conveniente cederlo in prestito.
E' il destino di chi esce da un torneo continentale da vincitore, perchè adesso le trattative riprendono a pieno ritmo e sono ricche di nuovi protagonisti. Tra loro c'è anche chi la finale l'ha persa. Deco ha deluso nel match decisivo (e anche prima), ma tra Barcellona (favorito), Bayern Monaco e anche Chelsea ha solo l'imbarazzo della scelta. Il Porto, previdente ad aver preso prima dell'avvio di Euro 2004 Seitaridis a 500mila euro (ora il valore è sestuplicato), chiede 22 milioni di euro per il suo luso-brasiliano, che andrebbero ad aggiungersi ai 20 già incassati da Abramovich per Paulo Ferreira (che in nazionale ha fatto la riserva).
Con Scolari ha sempre fatto panchina anche Tiago, ma il ragazzo continua ad essere una grande promessa del Benfica, e quindi ad avere una quotazione alta: 12 milioni di euro. Il Real Madrid, tradito dal romanista Emerson, si è fatto avanti. Dal Portogallo, e dal Porto, potrebbe andar via anche Maniche, un altro la cui quotazione è schizzata verso l'alto: il club campione d'Europa vuole almeno una decina di milioni d'euro, in lizza ci sono il solito Real, Deportivo La Coruna e Milan.
Il Chelsea è pronto a fare follie per Rooney, bomber-bambino che dopo le belle prestazioni in Portogallo adesso vale 50 milioni di sterline, circa 75 milioni di euro. Ma l'Everton non vuole saperne di cederlo, la valutazione è quindi teorica. Abramovich è pronto a prendere anche Beckham se il Real lo cede, ma dopo un Europeo in chiaroscuro il valore dello Spice Boy è calato e non sarebbe conveniente venderlo in questo momento, durante il quale, oltretutto, al Real ci sono le elezioni presidenziali.
Mercato di grandi prospettive per Baros, bomber della Repubblica Ceca che non vuole più fare la riserva nel Liverpool. Rifiutato anni fa dalla Fiorentina, che non volle spendere 300 milioni di lire, ora è quotato 20 milioni di euro, ma potrebbe rimanere con i Reds se il nuovo tecnico Rafa Benitez deciderà di dargli fiducia. Abramovich è pronto a prendere lui e Gerrard per 50 milioni di euro.
Notevolmente risalite, nella 'rosà della Repubblica Ceca, anche le quotazioni di Heinz, che potrebbe andare allo Sporting Lisbona, al quale però non basteranno 6 milioni di euro (prima bastava meno di un milione). Il pessimo Europeo della Croazia non ha fatto crollare le quotazioni di Milan Rapajc, che risolto il contratto con l'Ancona, ha molte offerte interessanti, in particolare quelle del Bolton e del Palermo.
Valore triplicato, dopo le buone prove in Portogallo, per il danese Rommedahl e il golden-boy svizzero Vonlanthen, ma il Psv Eindhoven non vuole cederli. Idem per l'Ajax con Ibrahimovic, la cui quotazione è ormai arrivata a 12-13 milioni di euro, dopo il gol di tacco a Buffon e nonostante il rigore sbagliato contro l'Olanda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione