Cerca

Lecce, De Canio studia due reparti da ritoccare

Il tecnico non scopre le carte, anche perché l’altalenarsi di indisponibilità giornaliere non gli consente di provare un «undici» fisso che abbia concrete probabilità di andare in campo lunedì sera a Crotone nel posticipo della serie B di calcio. Anche ieri cinque assenti. L’indisponibilità certa è quella di Defendi, ancora sulla via del recupero dall’infortunio muscolare e che ieri ha svolto solo corsa a fondo campo
• Mazzotta si prenota per un gol
Lecce, De Canio studia due reparti da ritoccare
LECCE - De Canio non scopre le carte, anche perchè l’altalenarsi di indisponibilità giornaliere non gli consente di provare un «undici» fisso che abbia concrete probabilità di andare in campo lunedì sera a Crotone.

Anche ieri cinque assenti. L’indisponibilità certa, a questo punto, è quella di Defendi che è ancora sulla via del recupero dall’infortunio muscolare e che ieri ha svolto soltanto corsa a fondo campo. Sicuramente il fantasista non sarà della partita.

Dubbi permangono anche per quanto riguarda le condizioni di Munari. Anche per lui un acciacco muscolare. Insieme a Belleri ieri mattina hanno effettuato terapie presso il centro Kinesis di Squinzano del medico sportivo del Lecce Peppino Palaia. In forse la presenza di entrambi a Crotone.

Non si sono allenati ieri anche il capitano Giacomazzi che ha svolto lavoro differenziato nella piscina di Calimera e Schiavi che è rimasto in palestra a causa di una lombalgia.

Quanto a Giacomazzi, si tratta solo di un affaticamento muscolare. Si è preferito però non forzare in modo tale poterlo schierare nel posticipo di lunedì sera.

Se, invece, Munari dovesse essere indisponibile, si aprirebbero varie soluzioni: quella di avanzare nel ruolo di esterno di centrocampo Angelo, ma in tal caso dovrebbe essere recuperato Belleri per giocare nel ruolo di terzino; oppure potrebbe essere la volta dell’esordio a tempo pieno del nuovo acquisto Loviso che farebbe da centrale di centrocampo, mentre sulla corsia destra potrebbe essere spostato Vives che ha già giocato diverse volte in quel ruolo.

Non dovrebbe cambiare nulla, invece, per quanto riguarda il reparto avanzato. Anche se in questa settimana si è allenato poco con la squadra essendo rientrato soltanto ieri (insieme a Mazzotta) per via dell’impegno nello stage con la nazionale Under 21 di Pierluigi Casiraghi, Marilungo dovrebbe giocare in avanti alle spalle della punta avanzata Corvia. L’eccezionale forma dell’attaccante sampdoriano (ha segnato una tripletta in azzurro) non lascia margini per modifiche. Quindi l’esordio di Di Michele dall’inizio è rinviato. L’ex granata partirà dalla panchina.

Oggi pomeriggio si prosegue l’allenamento a Calimera, poi sabato pomeriggio l’allenatore farà effettuare l’allenamento di rifinitura, quindi domenica mattina la partenza alla volta di Crotone.

Con Nicola Pierpaoli, l’arbitro della sezione di Firenze designato per dirigere la partita, il Lecce non vanta un curriculum molto positivo. Ha giocato otto volte, vincendone solo una (FrosinoneLecce 1-2 nel campionato di serie B 2007-2008), ha pareggiato quattro volte eha perso tre. L’ultimo riferimento in questo campionato, sempre con il Frosinone nella partita persa per 1-3 nel girone di andata.

[m. bar.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400