Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 14:18

Bari irriconoscibile il Cagliari vince 3-1

Cronaca della partita 
Nella ventiquattresima giornata della serie A di calcio, i biancorossi perdono un'altra partita esterna (due punti nelle ultime nove trasferte). Rivoluzionata da Ventura, la squadra va subito nel pallone (segnano Conti al 13' e Nenè al 30'). Riapre S. Masiello (52'), ma richiude subito un'autorete di Gazzi (53')
• Ma Ventura: «Sconfitta immeritata»
• I risultati: Livorno ko, vince la Lazio
• La classifica: Bari, +9 sulla terz'ultima
• I cannonieri: S. Masiello, prima rete
• Il prossimo turno: Bari-Milan alle 20,45
Bari irriconoscibile il Cagliari vince 3-1
CAGLIARI-BARI 3-1 (2-0 nel primo tempo)

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi 6; Marzoratti 6, Canini 6, Astori 6, Agostini 6.5; Biondini 6.5 (26' st Parola 6), Conti 6.5, Lazzari 6.5; Cossu 7 (44' st Naingolan sv); Nenè 6, Matri 6 (26' st Larrivey 5.5). In panchina: Vigorito, Ariaudo, Barone, Ragatzu. Allenatore: Allegri 6.5. 
BARI (4-3-2-1): Gillet 5.5; Masiello A. 5.5, Belmonte 5,5 (44' st Stellini sv), Bonucci 5.5, Masiello S. 6; Gazzi 5.5, Donati 5,5, Koman 6; Alvarez 5 (19' st Castillo 5), Meggiorini 5,5; Allegretti 4,5 (13' st De Vezze 6). In panchina: Padelli, Diamoutene, Sestu, Sforzini. Allenatore: Ventura 5.
ARBITRO: Velotto di Grosseto 6.
RETI: 13' pt Conti, 30' pt Nenè, 7' st Masiello S., 8' st Gazzi (aut). 
NOTE: giornata di sole, terreno di gioco in buone condizioni. Angoli: 6-6. Ammoniti: Biondini, Agostini e Koman. Recupero: 0'; st 4'.

CAGLIARI - Tre punti per fare un grosso (e forse decisivo) passo verso la salvezza ma anche per continuare a respirare l’aria d’alta classifica. Al Sant'Elia spira il vento d’Europa e il 3-1 dei sardi al Bari la dice lunga sulle possibilità dei ragazzi di Allegri, che devono ancora recuperare il match contro l’Udinese. Il succeso dei padroni di casa porta la firma di Conti, Nenè e Cossu, mentre è di Salvatore Masiello la rete dei pugliesi. Definitivamente archiviata, dunque, da parte dei sardi la debacle di Milano con l’Inter, mentre la truppa di Ventura registra il secondo ko di fila. 

L'avvio del Cagliari è tutto pressing e accelerazioni ma è il Bari a rendersi pericoloso per primo con Alvarez, il cui colpo di testa viene deviato in angolo da un attento Agazzi. Al 13' arriva la rete di Conti: grande merito va a Matri, il quale dribbla ben cinque difensori baresi e confeziona un cross corto per il centrocampista che di testa non sbaglia. La squadra di Ventura palesa grossi problemi, sia in fase d'impostazione sia quando sono gli avversari ad avere il possesso del pallone. Al 30' la concretezza dei padroni di casa va ancora a segno, con la punizione di Nenè che subisce una deviazione decisiva dalla barriera barese. Il raddoppio mette le ali a Cossu e compagni, che danno la sensazione di essere pericolosi in qualsiasi azione offensiva. Il Bari invece, rivoluzionato nel suo assetto (Allegretti a supporto di Alvarez e Meggiorini), risente della mancanza di un uomo gol come Barreto (squalificato). 

L'avvio di ripresa è scoppiettante: prima il Bari torna a sperare grazie al sinistro a girare di Salvatore Masiello (52'), poi alla ripresa del gioco arriva il terzo gol dei padroni di casa. La rete porta la firma di Cossu, fortunato a trovare una deviazione di testa di Gazzi sul suo cross. Donati e compagni cercano di imporre il proprio gioco, ma le chiusure della squadra di Allegri sono quasi sempre impeccabili. Al 25' ci prova il neo entrato Castillo ma la conclusione è sbilenca. Pochi minuti dopo l’ex attaccante della Fiorentina arriva in ritardo all’appuntamento con il gol, mancando la deviazione vincente sul suggerimento di Belmonte. Del match resta soltanto il pressing degli ospiti, che nel recupero sfiorano il 3-2 in mischia, ma il risultato non cambia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione