Mercoledì 15 Agosto 2018 | 09:40

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

F1 - La Fia vuole mettere un... freno alle vetture

Diminuite le performance delle vostre monoposto, altrimenti prenderemo noi le misure affinché lo facciate. E' il diktat del Consiglio mondiale della Federazione internazionale che ha deciso di imporre ai team provvedimenti per ridurre la velocità • Mosley annuncia le dimissioni in ottobre
MAGNY COURS - Diminuite le performance delle vostre vetture, altrimenti prenderemo noi le misure affinché lo facciate. E' il diktat del Consiglio mondiale della Fia, che ieri ha Parigi ha deciso di imporre ai team provvedimenti che, riducendo la velocità in Formula 1, incrementino la sicurezza. Se non lo faranno, in ottobre, in modo che possa essere in vigore la prossima stagione, sarà cambiato il regolamento.
Il presupposto del perentorio comunicato della Fia, distribuito a Magny Cours alla vigilia del Gp di Francia, sono stati gli incidenti di Felipe Massa in Canada e di Ralf Schumacher negli Stati Uniti «che hanno dimostrato i limiti - scrive la Federazione - delle ultime misure di sicurezza della Fia e che le velocità sono aumentate troppo nettamente nel corso degli ultimi sette anni».
La nota infatti ha messo a confronto i tempi delle stagioni dal 1998 al 2004 su tre piste: nel '98 a Imola in prova si girava in 1'25"973, a Melbourne in 1'30"010, a Monaco in 1'19"798. Sette anni dopo i tempi sono scesi rispettivamente a 1'19"753, 1'24"408, 1'13"985. In gara il passaggio è stato da 1'29"345, 1'31"649 e 1'22"948 a 1'20"411, 1'24"125 e 1'14"439. Insomma, per la gara imolese il ritocco al ribasso è addirittura di quasi nove secondi in sette anni. «Il consiglio mondiale - è la conseguente scelta della Fia - ha deciso all'unanimità di domandare espressamente al gruppo di lavoro tecnico di F.1 di proporre misure tendenti a ridurre le performance delle vetture in base all'art.7.5 del Patto della Concordia. Se un accordo non sarà trovato e se la Fia sarà costretta a seguire la procedura completa dell'Art.7.5, le misure che essa imporrà saranno annunciate in ottobre e entreranno in vigore tre mesi più tardi, in tempo valido per la stagione 2005».
La Fia ha anche stabilito le date del prossimo campionato mondiale: 6 e 20 marzo, 3, 17 e 24 aprile, 8 e 22 maggio, 5, 12 e 26 giugno, 3, 17 e 31 luglio, 21 agosto, 4, 11 e 25 settembre, 9 e 23 ottobre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 
Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

 
Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS