Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 15:39

Gallipoli, pace fatta con Giannini

Sono durate poco le dimissioni del tecnico romano, Giuseppe Giannini, che già nel pomeriggio ha diretto l’allenamento del Gallipoli calcio. La pace tra il patron Daniele D’Odorico e il Principe è stata ufficializzata durante un’affollata conferenza stampa, alla presenza di un nutrito e chiassoso gruppo di tifosi 
• Spunta anche l’ombra delle scommesse
• D’Odorico senior: «Prevalga il buonsenso»
• Barba: «Maledetto il giorno in cui ho ceduto»
• I tifosi: «Sbagliata la scelta del successore»
• La Curva Sud: «Il presidente venda presto»
• I calciatori: «Pagati tardi e assegni a vuoto»
Gallipoli, pace fatta con Giannini
GALLIPOLI (LECCE) - Sono durate poco le dimissioni del tecnico romano, Giuseppe Giannini, che già nel pomeriggio ha diretto l’allenamento del Gallipoli calcio. La pace tra il patron Daniele D’Odorico e il Principe è stata ufficializzata durante un’affollata conferenza stampa, alla presenza di un nutrito e chiassoso gruppo di tifosi. 

Durante l'incontro D’Odorico ha detto che intende vendere la squadra. “Sono tornato indietro sulle mie decisioni – ha detto Giannini – e debbo ringraziare la squadra e la piazza per gli attestati di stima nei miei confronti. Solo ricompattando l'intero ambiente con l’entusiasmo e la voglia di fare potremo finire questo campionato e raggiungere la salvezza”.

“Insieme al presidente – ha aggiunto – ci siamo detti, anche in modo pesante, quello che avevamo da dirci, come è giusto che accada tra persone civili e tra persone che non hanno nulla da nascondere. Tengo a sottolineare che non sono un mercenario, nè una prima donna e nemmeno un aizzatore di folle. Anche le esperienze negative servono a fortificare e crescere: e quella di Gallipoli è stata e sarà un’esperienza fantastica”. 

Il presidente D’Odorico ha invece soluto sgomberare il campo dalle voci che si sono susseguite in queste ore. “Si è parlato tanto e troppo – ha detto – non ho mai alzato le mani su nessuno, nè ho mai litigato con chicchessia. Ammetto che mi sono lasciato andare a commenti un pò pesanti dovuti alla circostanze in cui ci siamo trovati: l’andamento della partita e l'arbitraggio a dir poco 'curioso'. Se ho offeso qualcuno sono il primo a chiedere scusa ma io continuo ad avere un rapporto buono con tutti”. 

Sul tecnico D’Odorico ha detto di “non averlo mai messo in discussione”. “E' stato – ha sottolineato – uno sfogo generale: ma, talvolta, è meglio essere sinceri che falsi. Chiedo scusa a Giannini. Il mister ha la mia stima e fiducia personale, e se vorrà potrà rimanere anche la prossima stagione”. Poi il presidente ha lanciato un appello: “Pensiamo a finire la stagione ed a pagare i debiti che onorerò, anche se faticosamente. Comunque la porte sono aperte: se qualcuno vuole acquistare il Gallipoli si faccia avanti. Io faccio il presidente per la passione che ho per il calcio: non guadagno una lira. Se c'è qualcuno che vuole e può fare meglio, si accomodi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione