Cerca

Foggia, torna la paura la salvezza è a meno 5

Ed ora la strada è davvero in salita. L’ennesima battuta d’arresto casalinga in Prima Divisione di calcio contro la Ternana, peraltro maturata dopo una prestazione accettabile rispetto alle precedenti sconfitte contro Verona e Andria, ricacciano i rossoneri nel tunnel della paura allontanando la via d’uscita. La salvezza è a meno cinque punti. Le partite da giocare sono dodici: sei in casa e altrettante in trasferta
• Taranto prepara la volata
• Andria, il momento è positivo
• Potenza, comincia l'altra partita
• Le squalifiche in Prima Divisione
Foggia, torna la paura la salvezza è a meno 5
di Filippo Santigliano

FOGGIA - Ed ora la strada è davvero in salita. L’ennesima battuta d’arresto casalinga contro la Ternana, peraltro maturata a conclusione di una prestazione nel complesso accettabile da parte del Foggia rispetto alle precedenti sconfitte contro Verona e Andria, ricacciano i rossoneri nel tunnel della paura allontanando sempre di più la via d’uscita.

La salvezza è a meno cinque punti. Le partite da giocare sono dodici: sei in casa e altrettante in trasferta. Allo Zaccheria il Foggia dovrà vedersela con Cosenza, Reggiana, Potenza, Pescina, Pescara e Spal. Tre squadre che lottano per i playoff e tre per i play out con il vantaggio di giocare l’ultima di campionato in casa nell’eventualità che sia una gara decisiva. Fuori casa il Foggia dovrà vedersela con Ravenna, Real Marcianise, Taranto, Rimini, Portogruaro e Cavese. Quattro squadre che lottano per i playoff (il Rimini deve recuperare una gara) e due per la salvezza. Per raggiungere la permanenza servono almeno altri venti-ventuno punti. Appare evidente che oltre a cambiare rotta in casa occorre cominciare a fare punti in trasferta, altrimenti sarà dura tirarsi fuori dalle sabbia mobili della zona retrocessione.

La sconfitta interna contro la Ternana, non vi è dubbio, ha pesantemente condizionato questo percorso alternativo con Ugolotti in panchina che era iniziato bene con il pari di Lanciano. E’ vero che la squadra ci ha rimesso i tre punti per la giornata no di Bindi, ma è altrettanto vero che in altre occasioni il portiere del Foggia è stato sicuro protagonista nel salvare il Foggia da capitomboli.

Mister Ugolotti ribadisce di essere rimasto molto «dispiaciuto per il risultato ma che non ha nulla da rimproverare ai ragazzi». Tuttavia la partita contro la Ternana qualche lezione l’avrà pur data, a cominciare dal modo di giocare sul manto dello Zaccheria, non certo al top: «Non era facile giocare palla a terra per le condizioni dl terreno. Dobbiamo evitare i retropassaggi su terreni del genere, ma abbiamo concesso poco a una squadra mentalmente più libera di noi, non abbiamo quasi mai rischiato, tranne nel secondo tempo, quando le spinte dei terzini ci costringevano a soffrire le loro ripartenze», dice ancora il nuovo tecnico del Foggia soddisfatto non del risultato ma certamente degli applausi ottenuti a fine partita dalla sua squadra: «Sono un bel segno, ma preferivo i punti. Ora dobbiamo cercare di fare punti importanti nelle prossime trasferte. La società mi ha messo a disposizione un buon organico per centrare la salvezza. Purtroppo la classifica si è appesantita, ma dobbiamo prendere di buono ciò che si è visto contro la Ternana, non abbatterci e giocarci la salvezza anche in trasferta».

Occorre dunque ripartire, come ha detto anche mister Ugolotti che dovrà tuttavia fare gli «straordinari» per far esprimere al meglio una squadra che ritoccata per quasi cinque undicesimi, ha la necessità di accelerare i tempi per schemi, condizioni, intesa. Servirebbe anche un minimo di fortuna, ma bisogna anche andarsela a cercare. Il Foggia, ad esempio, deve tirare di più in porta, essere meno voluttuoso negli schemi e più pratico sottorete. Poi c’è da migliorare e molto sul piano della distanze: in qualche circostanza la squadra è apparsa lunga, sfilacciata, tanto da consentire ad una Ternana bene organizzata ma nulla di più di sfruttare al meglio il contropiede.

Oggi comincia l’operazione Ravenna. Questo pomeriggio in campo per gli allenamenti. Sabato 13 alle ore 15 si recupera la partita di Ravenna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400