Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 04:17

Una Florens Castellana con i cerotti cede alla numero due Villa Cortese

Dura solo un set e mezzo la stoica resistenza della Cgf Recycle sul campo della vicecapolista della serie A1 di pallavolo femminile. La quarta sconfitta consecutiva non modifica la classifica delle pugliesi ancora decime a quota 12 punti grazie alla contemporanea sconfitta di Conegliano Veneto in quel di Jes. Troppe le defezioni per le bianco-rosse alla vigilia di altre due difficili gare contro Bergamo e Perugia
• A2: San Vito, stavolta il tiebreak è amico
Una Florens Castellana con i cerotti cede alla numero due Villa Cortese
VILLA CORTESE-FLORENS CASTELLANA 3-1 

VILLA CORTESE: Pinese 1; Aguero 22; Anzanello 16, Durisic 3; Bosetti 3, Cruz 17, Cardullo (L). Berg 1, Nicora 8, Hasalikova, Luciani 4. Non entrate: Secolo, Lanzini. All. Abbondanza
CASTELLANA: Dalia 3; Agostinetto 6; Labate 4, Ritschelova 11; Soninha 12, Lipicer 14; Sansonna (L); Cardani, Jontes 4, Caracuta. All. Radogna
ARBITRI: Finocchiaro di Udine, Rapisarda di Cavalicco (Ud).
NOTE Progressione set: 23-25 (35’), 25-21 (28’), 25-18 (25’), 25-11 (21’) per un totale di 1 ora e 49’. Battute vincenti: Villa Cortese 1, Castellana 2. Battute sbagliate: Villa Cortese 8, Castellana 9. Muri: Villa Cortese 8, Castellana 8.

MILANO - Dura solo un set e mezzo la stoica resistenza della Cgf Recycle sul campo della vicecapolista Villa Cortese. La quarta sconfitta consecutiva non modifica la classifica delle pugliesi ancora decime a quota 12 punti grazie alla contemporanea sconfitte di Conegliano Veneto in quel di Jesi (3-0). Troppe le defezioni per le bianco-rosse, alla quarta sconfitta consecutiva e alla vigilia di altre due difficili gare contro Bergamo e Perugia, in una sfida già impossibile con l’intero organico a disposizione.

L’allenatore barese Donato Radogna, già condizionato nelle scelte dal forfait di Francesca Moretti (stagione finita per la schiacciatrice viterbese che sarà operata oggi dal professor Pier Paolo Mariani nella clinica romana «Villa Stuart» per la lesione del ligamento crociato anteriore del ginocchio sinistro), deve fare a meno anche dell’esperta opposta ungherese Mariann Nagy infortunatasi nell’allenamento di venerdì e neanche partita per la trasferta in terra lombarda. A sostituirla è la 22enne trevigiana Marta Agostinetto schierata in diagonale con la palleggiatrice Dalia costretta a stringere i denti per le non perfette condizioni fisiche. Confermate le altre cinque pedine del “sei più uno” pugliese: Soninha e Lipicer di banda, Labate e Ritschelova centrali e la Sansonna libero.

Fra la serba Durisic e la ceca Hasalikova l’allenatore delle lombarde Marcello Abbondanza opta per la prima al centro in coppia con l’azzurra Anzanello schierando la forte diagonale Pinese-Aguero e l’altrettanto quotata coppia di martelli Bosetti-Cruz, oltre al libero azzurro Cardullo. La gara è a due facce: nel primo set la determinazione delle ospiti si traduce in cospicui vantaggi (8-12, 14-21) solo parzialmente colmati dalle lombarde che poi cedono per l’errore di Luciani in battuta (23-25). Nei restanti parziali Villa Cortese spinge da subito sull’acceleratore e le castellanesi abbozzano una reazione velleitaria fino all’eloquente resa del quarto set (25-11).

[c. e.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione