Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 05:42

Hockey su pista, stesso destino per Molfetta e Giovinazzo: è ko

La sconfitta è il fil rouge che unisce Goccia di Sole e Afp Giovinazzo nel campionato di serie A1 maschile. Di fronte alle due società pugliesi la quarta e la terza forza del campionato (Bassano 54 e Sporting Lodi) che non hanno mollato il colpo. A Molfetta il Bassano (vincente per 7-2) ha mostrato la chiara superiorità. I giovinazzesi fanno eco nella sconfitta con un 3-0 d’antologia che non ammette repliche
Hockey su pista, stesso destino per Molfetta e Giovinazzo: è ko
di MARIANNA LA FORGIA

MOLFETTA – La sconfitta è il fil rouge che unisce Goccia di Sole Molfetta e Afp Giovinazzo nel campionato di hockey di A1. Di fronte le due società pugliesi la quarta e la terza forza del campionato (Bassano 54 e Sporting Lodi) che non hanno mollato il colpo.

A Molfetta il Bassano (vincente per 7-2) non è apparso per nulla indomito nonostante Pallares, Antezza e il brasiliano Cacau: è solo stato il Goccia di Sole a smarrire il bandolo della matassa quando aveva in pugno il match. Bertran sbaglia un penalty, Spadavecchia non perde il suo smalto e stampa sul palo un tiro potentissimo da lasciar storditi gli avversari, così come capitan Cirilli ormai con il sangue agli occhi. L’assalto molfettese è assiduo: Vianna entra e sccorcia sul 2-1 per il Bassano. Uno-due e Ambrosio ringrazia il capitano per il suggerimento del 2-2. È ancora il momento della razionalità, ma non della buona mira e conclusione, quando poi gli ospiti cominciano a dilagare. Alla fine il Molfetta si fa male da solo e i bomber veneti non si fanno scrupoli. Ancora un ko e la diagnosi sul male del Molfetta non è ancora stata fatta.

I giovinazzesi fanno eco nella sconfitta con un 3-0 d’antologia: a segno Montingel, Romero e Monteforte con il prologo consueto in cui la trasferte per i biancoverdi rimangono un tabù. In pista anche Federico Garcia Mendez ritornato in squadra dopo due mesi di silenzio: contro lo schiacciassassi Lodi però il suo ritorno non ha fatto da «portafortuna» al gruppo pugliese messo alle strette da un risultato netto che subito tenterà di riscattare contro l’ultima classificata Correggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione