Cerca

Prisma travolta a Monza combatte solo in un set

Secca sconfitta per gli ionici in casa sul campo dell'Acqua Paradiso nella ottava giornata di ritorno della serie A1 maschile di pallavolo. Gli uomini di Serniotti hanno ceduto 3-0. I parziali: 25-17, 27-25, 25-15. Molto difficile sperare nella qualificazione ai playoff scudetto dopo queste prestazioni. Nel prossimo turno, sfida al Vibo Valentia al PalaMazzola. Si giocherà in Puglia sabato 13 febbraio alle ore 15,30
• A2: Castellana ok, Gioia ko
• A1 donne: Florens sconfitta
Prisma travolta a Monza combatte solo in un set
ACQUA PARADISO MONZA-PRISMA TARANTO 3-0

ACQUA PARADISO MONZA: Rauwerdink 11, Semenzato, Forni 9, Molteni 9, Buti 8, Travica 5, Gavotto 19, Exiga (L). Non entrati: Sivula, Krumins, Haldane, Pesenti. Allenatore: Berruto. 
PRISMA TARANTO: De Oliveira 9, Ricciardello (L), Candellaro 2, Montagna, Cozzi 1, Suxho, Westphal, Elia 4, Rodrigo Pinto 17, Quartarone, Bartman 9. Non entrato: Moretti. Allenatore: Serniotti. 
ARBITRI: Zucca-Boris. 
NOTE: spettatori 800, incasso 860 euro. Parziali: 25-17, 27-25, 25-15. Durata set: 23', 31', 21' per un totale di un’ora e 15 minuti. Monza: ace 6, errori in battuta 13, ricezione positiva 65% (ric prf 24%), attacco 65%, muri 7, errori 2. Taranto: ace 3, errbat 9, ric pos 51% (ric prf 48%), att 48%, muri 6, errori 4.

MONZA - La matematica ancora non lo dice ma di fatto le speranze playoff della Prisma Taranto si spengono a Monza. La corsa ai giochi scudetto, distanti 9 punti con una gara in più, si ferma nel modo peggiore. 3-0 il punteggio come all'andata, solo un set in partita, silenzio stampa imposto alla squadra e il presidente Tonio Bongiovanni che si dice «umiliato».

L'anticipo dell'ottava giornata di ritorno per la truppa di Roberto Serniotti (4 punti in 4 gare per il piemontese) ha un sapore decisamente amaro. La squadra regge il campo per un solo set, il secondo. Dopo il primo senza storia, i rossoblu reagiscono e guidano nel punteggio fino al 16-14. Dopo il sorpasso sul 17-16, Serniotti, che ritrova l'infortunato Elia, toglie il sempre più spento palleggiatore Suxho per Quartarone e il centrale Cozzi per Candellaro. Il risultato è il pareggio sul 22-22, due set ball per i lombardi annullati sul 24-22, una palla set per Taranto sul 24-25 ma la chiusura del parziale con Gavotto.

Prisma fuori dal campo anche nella terza frazione. Così da Taranto arrivano le durissime parole del presidente: «Come società e come massimo dirigente di un club che rappresenta Taranto e la sua Provincia ai massimi livelli dello sport italiano - tuona Bongiovanni -, mi sento umiliato. Mi vergogno di quel che ho visto. Alla luce di tali incredibili ed incomprensibili prestazioni comincio a pensare che il mio impegno personale e quello dei più stretti collaboratori di questa società, probabilmente, in questo momento non ha senso».

Il ko sul campo di Monza ha tutta l'aria di essere solo l'incipit di un duro faccia a faccia tra squadra e società.

[a.l.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400