Cerca

Prisma chiede lumi sui playoff al Monza e al Vibo Valentia

Due turni per sperare nei playoff. Con il torneo di A1 di pallavolo maschile a metà del girone di ritorno, due partite decisive sono davanti al Taranto, per capire se i rossoblu possono ancora aspirare ai giochi scudetto o se devono accontentarsi di una tranquilla salvezza. Questo pomeriggio, nell'anticipo dell'ottava giornata di ritorno (differita su Rai Tre dalle 17.30) la squadra di Serniotti fa visita all'Acqua Paradiso
Prisma chiede lumi sui playoff al Monza e al Vibo Valentia
di ANGELO LORETO 

TARANTO - Due turni per sperare nei playoff. Con il torneo di A1 a metà del girone di ritorno, due partite decisive sono davanti alla Prisma Taranto, per capire se i rossoblu possono ancora aspirare ai giochi scudetto o se devono accontentarsi di una tranquilla salvezza. Questo pomeriggio, nell'anticipo dell'ottava giornata del girone di ritorno (differita su Rai Tre dalle 17.30) la squadra di Roberto Serniotti fa visita all'Acqua Paradiso Monza, la squadra più «nota» come Montichiari ma che alla vigilia del via al campionato si è trasferita, come fece lo scorso anno la Prisma andando a Martina. 34 punti per i lombardi, 23 per i rossoblu che distano 9 punti dall'ottava posizione occupata dalla Marmi Lanza Verona che va a far visito alla Tonno Callipo Vibo Valentia (26). 

E alla luce del derby del Sud con i calabresi di sabato prossimo al PalaMazzola, il significato di questi due match in otto giorni appare chiaro. Roberto Serniotti conosce l'importanza del momento, ma sottolinea le insidie di un impegno contro quella che definisce «la sorpresa di questo campionato», capace di perdere in casa solo due volte. Per provare a riscattare il 3-0 dell’andata a Taranto, il coach piemontese si affiderà ancora al giovane Candellaro come centrale al posto del titolare Elia che sta recuperando dall'ultimo infortunio. Tutti confermati gli altri titolari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400