Cerca

Frosinone-Lecce Parziale all'85': 0-4 Diretta della partita

Il tecnico De Canio alla viglilia della gara della serie B di calcio: «Rispetto alla partita di andata la squadra è più serena. Ha superato quei momenti del post retrocessione. Invece, il Frosinone ad un certo punto si è dovuto confrontare con una responsabilità a cui probabilmente non era abituato»
• I risultati: anticipo Torino-Brescia 1-1
• La classifica: Lecce e Sassuolo in testa
• I cannonieri: comanda Caracciolo (17 gol)
• La prossima: Gallipoli ore 14, Lecce 16,15
Frosinone-Lecce Parziale all'85': 0-4 Diretta della partita
di Massimo Barbano 

FROSINONE - Un altro scontro contro una squadra d’alta classifica che si preannuncia molto incerto. 

«In un campionato così equilibrato, ogni partita diventa un confronto intenso - dice l’allenatore Luigi De Canio - lo hanno dimostrato anche i risultati delle scorsa settimana, il Piacenza che è andato a vincere a Trieste dopo, per altro, aver fatto una buona gara contro di noi. Poi, per quanto riguarda noi c’è una difficoltà in più: chiunque incontra il Lecce retrocesso dalla serie A ed anche capolista, oltre alle normali qualità di carattere tecnico, cerca la prestazione ad effetto». 

Rispetto alla partita di andata in che cosa sono cambiate Lecce e Frosinone? 

«Sono cambiate in fatto di serenità. In questo momento il Lecce è una squadra più serena. Ha superato quei momenti del post retrocessione. Invece, il Frosinone ad un certo punto si è dovuto confrontare con una responsabilità a cui probabilmente non era abituato e quindi ha avuto un calo di risultati, più che di gioco. Ho visto che ha perso delle partite anche in maniera pesante, però continuando a giocare il suo calcio. Credo quindi che le due squadre sono cambiate nel modo di vivere il proprio campionato». 

Quanto avvantaggerà il Lecce l’assenza di Troianiello? 

«Loro hanno altre soluzioni che danno ampie garanzie. Per quanto Troianiello stia facendo un ottimo campionato ed abbia qualità importanti, hanno nel ruolo altri esterni. Hanno recuperato Cariello, dispongono ancora di Aurelio, tutti giocatori che sanno interpretare il ruolo con personalità e caratteristiche importanti. Io ritengo che il Frosinone sia una delle squadre con la rosa più omogenea e quindi una delle più attrezzate per sviluppare bene il suo modo di giocare. In più, credo che recuperando un attaccante come Stellone aumenti anche le loro soluzioni offensive che sono già notevoli». 

A che punto sono i due nuovi arrivati? 

«Sono in buone condizioni entrambi. Loviso si è sempre allenato con la squadra e nelle ultime gare è anche subentrato, mentre Di Michele, dal momento in cui subì l’aggressione si è allenato sempre da solo, quindi sicuramente gli manca quacosina, però grazie alle sue caratteristiche, ha un fisico abbastanza leggero, non dovrebbe impiegare molto a mettersi al passo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400