Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:13

Taranto, servono più segnature Ferraro acquistato per questo

Accrescere la prolificità. È questo il motivo che ha indotto i dirigenti ionici ad acquistare nelle ore conclusive del mercato di gennaio l'attaccante della Salernitana, il quale, ieri, ha disputato il primo allenamento con la nuova maglia. Preoccupano i soli 20 gol messi a segno dagli jonici. Peggio hanno fatto Cavese (15), Foggia (17) e Pescina (18), ma queste ultime due hanno una gara in meno
• Foggia, al lavoro gli ultimi arrivati
• Ravenna-Foggia sabato 13 alle 15
• Potenza, Capuano deluso dal mercato
• Gli stadi di Potenza e Brindisi non a norma
• I risultati dei recuperi della serie D
Taranto, servono più segnature Ferraro acquistato per questo
di Giuseppe Dimito

TARANTO - Accrescere la prolificità. È questo il motivo che ha indotto i dirigenti del Taranto ad acquistare nelle ore conclusive del mercato di gennaio Emanuele Ferraro, attaccante della Salernitana il quale, ieri, ha disputato il primo allenamento con la nuova maglia. Preoccupano i soli 20 gol messi a segno dagli jonici. Peggio hanno fatto Cavese (15), Foggia (17) e Pescina (18), ma queste ultime due hanno una gara in meno. La reale posizione in classifica del Taranto, al momento, non è quantificabile con estrema certezza dal momento che Ravenna e Rimini devono recuperare una gara. In ogni caso Corona e compagni dovranno far lievitare il proprio rendimento per risalire le posizioni ed entrare nella zona “nobile” della graduatoria. Senza dimenticare che il presidente D’Addario continua a chiedere ai suoi il primo posto in classifica, che dista 10 lunghezze. Al limite si accontenterebbe di raggiungere la seconda poltrona, sulla quale siede il Pescara, lontano soltanto 6 punti. Val la pena ricordare che la posizione d’onore conferisce due vantaggi in sede di playoff finali (giocare la seconda gara in casa ed assegnare il passaggio sia alla finale che addirittura alla B con uguale numero di punti finali). Domenica prossima è in programma un impegno veramente tosto ed irto di difficoltà: la trasferta a Reggio Emilia. Un eventuale successo porterebbe un bel po’ di fieno nella cascina rossoblù ed una grande dose di morale: varrebbe, infatti, sei punti.

Capitan Migliaccio fa il punto della situazione: «Se la nostra posizione in classifica non è brillantissima, ci dovrà essere un motivo. Abbiamo cambiato tre allenatori, ma la resa, allo stato attuale, è quasi la stessa. La medicina è una sola: lavorare per migliorare prestazioni e rendimento. Probabilmente ci manca il rifinitore e gli esterni, per loro caratteristiche, vanno sfruttati in maniera diversa. A Ferrara, dopo un primo tempo decisamente buono, è venuta fuori una ripresa così e così. La paura di perdere ci ha condizionati mentalmente e, di conseguenza, ci siamo dovuti accontentare del pareggio».

Classifica alla mano, i gol realizzati sono pochi. Pronta la risposta del capitano: «A parte la Reggiana, le altre non è che stiano facendo sfracelli. In testa alla classifica capocannonieri c’è Altinier che ha realizzato soltanto due gol in più di Corona. Ricordo che Innocenti è mancato per quasi tre mesi. Secondo me mancano le reti di noi difensori e centrocampisti. Su questa lacuna dovremo lavorare in maniera particolare. Solo Bolzan è andato a segno, contribuendo ad innalzare i punti in classifica. Prosperi, a Ferrara, ha avuto la sua occasione per segnare, ma purtroppo l’ha fallita. Dobbiamo essere più incisivi e più cattivi sotto rete».

Segnali di ottimismo vengono dall’arrivo di Ferraro, bomber di razza. «È bravo. Lo dice il suo curriculum». Sul mercato di gennaio, Migliaccio non si sbilancia. Meglio concentrarsi sulla prossima gara di Reggio Emilia. «La squadra di casa è fra le migliori del torneo. Scenderà in campo con molta cattiveria per le due sconfitte consecutive. Dovremo affrontarla con la necessaria determinazione».

Giorgino, Coppola e Triarico hanno girato a parte. Magnusson ha subìto un piccolo trauma alla testa (2 giorni di lavoro ridotto). Russo ha accusato un’infiammazione al tendine rotuleo. Oggi doppia seduta. Domani amichevole a Fragagnano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione