Cerca

Gallipoli, sul mercato missione compiuta

Otto arrivi e dieci partenze. Alla fine Scaglia è rimasto in giallorosso, mentre si profila qualche problema per l’arrivo di Rossini, che ha palesato qualche remora ad allenarsi sul sintetico per via degli infortuni subiti alla caviglia. Con l’attaccante però il discorso resta aperto. Centrati i tre obiettivi principali della campagna: mantenere invariato il tasso tecnico, svecchiare la rosa e diminuire il monte-ingaggi
• Le squalifiche in serie B
• No a cori ultras contro Polizia
Gallipoli, sul mercato missione compiuta
di STEFANO LOPETRONE

GALLIPOLI  - Otto arrivi e dieci partenze. Si è chiuso ieri senza scossoni il mercato del Gallipoli: per fortuna alla fine Max Scaglia è rimasto in giallorosso, mentre si profila qualche problema per l’arrivo di Fausto Rossini, che ha palesato qualche remora ad allenarsi sul sintetico per via degli infortuni subiti alla caviglia. Con l’attaccante però il discorso resta aperto. Centrati i tre obiettivi principali della campagna: mantenere invariato il tasso tecnico, svecchiare la rosa e soprattutto diminuire il monte-ingaggi che si è ridotto tra il 30 ed il 40%.

ARRIVI - Sono stati puntellati tutti i reparti. Per la difesa è arrivato Andrea Galeotti (classe ’80) dalla Lega Pro. A centrocampo mix di giovani ed esperti: Attila Filkor (ungherese 21enne dell’Inter, nelle ultime due stagioni a Sassuolo), Flavio Lazzari (fantasista nato nel 1986 e proveniente dal Padova), la novità di ieri Luis Fernando Centi (34enne dalla Spal). Beata gioventù per l’attacco: in attesa che si risolva la grana-Rossini, il Gallipoli ha tesserato Claudio Della Penna (20 anni dalla Roma), Luis Fernando Gonzalez Pàez (paraguayano del Tacuary, anche lui ventenne), Mario Artistico (’85 del Pescara alla prima esperienza in B) e Rey Volpato (24enne che non trovava spazio in serie A nella rosa del Bari). 

PARTENZE - Vanno via quattro ultratrentenni dall’ingaggio pesante. William Pianu (34 anni) e Vlado Smit (30 anni) scendono di categoria: il primo al Pergocrema, il secondo alla Spal. Ciro Ginestra (31 anni) e Roberto D’Aversa (35 anni) mantengono invece la serie B: sono stati ceduti rispettivamente a Crotone e Triestina. Via anche quei giovani che non sono riusciti ad imporsi: oltre ad Eliakwu (24enne che dopo la rescissione consensuale ha trovato squadra nel Varese) e Piergiuseppe Maritato (20 anni, che raggiunge Giulianova dopo il rientro alla Fiorentina), sono stati ceduti anche Davide Mandorlini (27 anni) - rimasto fuori dalla lista della Lega dopo gli arrivi di Franchini e Grandoni, è stato tesserato dal Lecco - e Francesco Di Gennaro (28 anni, ceduto al Verona), la cui esperienza a Gallipoli era praticamente terminata il giorno stesso in cui ha messo in mora la società. Futuro lontano dal Salento anche per Matìas Garavano, portiere di 26 anni che è in prova in Turchia, e Leandro Depetris, 21enne che oggi rescinderà il contratto. Scaringella ha poi evitato la partenza di Jan Koprivec, che l’Udinese avrebbe voluto trasferire a Salerno. 

DELUSIONI - Il responsabile dell’area tecnica, Michele Scaringella, non è riuscito a fare l’en-plein per un soffio. Mancano all’appello infatti le cessioni di David Mounard e Alessandro Moro. La prima è svanita nel momento in cui non è andata in porto la cessione di Troianiello del Frosinone. Ciò ha impedito lo scambio di centrocampisti ed il tentativo estremo di proporre il francese (che non ha voluto scendere di categoria) per il difensore Nicola Ascoli è andato a vuoto: il terzino in forza ai ciociari ha rifiutato la destinazione salentina. Alessandro Moro ha invece detto no alla Salernitana: non ha accettato di giocare con gli ultimi in classifica. I due centrocampisti ora dovranno mordere il freno: con tutta probabilità entrambi saranno esclusi dalla lista di Lega e quindi virtualmente andranno fuori rosa. Il che ha del clamoroso: Moro era arrivato per giocare titolare, Mounard è uno degli artefici della promozione. Il Gallipoli però, convinto di cederli, si era ormai mosso per sostituirli con Centi e Lazzari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400