Cerca

Taranto aspetta Innocenti «Poco scatto, serve tempo»

Il calciatore: «Non sono al 100%. Il fiato c'è, ma mancano forza e scatto. Mi auguro di trovarli nel più breve tempo possibile. I passi in avanti si fanno uno per volta; non tutti consecutivamente. L'anno scorso, a Marcianise, segnai il primo gol alla nona giornata. Al termine del torneo, ho firmato 16 reti». Gli ionicic devono puntare al bis di vittorie consecutive in Prima Divisione domenica, a Ferrara, contro la rilanciata Spal
• Foggia sulle tracce di Abate
• Andria, spunta l’ipotesi Del Core
• Potenza, tutto per tutto col Marcianise
• Serie D: Bitonto-Ostuni a Canosa
Taranto aspetta Innocenti «Poco scatto, serve tempo»
di Giuseppe Dimito

TARANTO - Il Taranto deve puntare al bis di vittorie consecutive. Domenica, a Ferrara, contro la rilanciata Spal, Migliaccio e compagni dovranno tentare con tutte le proprie forze di compiere un bel salto in avanti e tentare di entrare finalmente nella dorata zona playoff. Classifica alla mano i rossoblù hanno almeno quattro formazioni da superare: le "pariclassifica" Cosenza e Rimini e le due squadre che occupano il quinto posto, Ravenna e Ternana, distanti due lunghezze. Dellisanti ha portato ieri i suoi a Maruggio per un'amichevole destinata a dargli utili indicazioni circa l'undici da mandare in campo inizialmente a Ferrara.

Il test è terminato 6-1 per gli jonici grazie alle reti di Migliaccio, Innocenti (rig.), Scarpa, Corona, Cortese e Russo. Per i padroni di casa ha segnato Pignatale. Giorgino si è allenato a parte, ma a titolo precauzionale. Oggi si aggregherà al gruppo. Quadri e Triarico hanno saltato la partitella. Riprenderanno martedì prossimo. Rispetto all'undici sceso in campo inizialmente contro il Ravenna, la novità è costituita dall'ingresso di Crovetto al posto di Di Roberto. Questa la probabile formazione: Bremec; Calori, Migliaccio, Prosperi, Bolzan; Scarpa, Coppola, Giorgino, Crovetto; Corona ed Innocenti. Da segnalare la partecipazione di Russo per gli interi 90' nella nazionale Under 20 che ha disputato un'amichevole ieri l'altro.

Riccardo Innocenti parla della sua condizione fisica: «Non sono al 100%. Il fiato c'è, ma mancano forza e scatto. Mi auguro di trovarli nel più breve tempo possibile. I passi in avanti si fanno uno per volta; non tutti consecutivamente. L'anno scorso, a Marcianise, segnai il primo gol alla nona giornata. Al termine del torneo, ho firmato 16 reti. Fortunatamente godo della fiducia del presidente, dei compagni e dei tifosi. Non ritengo di aver giocato male domenica scorsa: ho spizzato un paio di palloni importanti per i miei compagni. Non mi pare poco. Ritengo che in campo non bisogna entrarci con eccessiva voglia di far bene. A Rimini, infatti, proprio per questo motivo, inconsciamente non abbiamo ottenuto un risultato positivo. Osservate il campionato. E' molto equilibrato. Fra la prima e l'ultima ci sono solo 18 punti. A differenza degli anni scorsi, c'è maggior equilibrio. Guardate quanti pareggi sono stati ottenuti dalle altre. Affronteremo queste due trasferte con la voglia di acciuffare i sei punti in palio, ma se dovessero giungere dei pari, non bisogna farne un dramma. Con la classifica corta, c'è il tempo per recuperare». 

Più ottimista Giorgino: «Andremo a Ferrara per cancellare il passato, evitare di commettere gli stessi errori e tentare di raggiungere i playoff. Siamo un po' indietro ed abbiamo l'obbligo di recuperare il terreno perduto. Ma dovremo stare attenti. La Spal ha giocatori di categoria superiore. Vale sicuramente di più rispetto al posto che occupa in classifica».

Mercato -  Con il Ravenna c'è stato uno scambio Felci-Basso. Alla formazione emiliana potrebbe finire anche Correa. Nocentini è vicinissimo al Cittadella. Quasi fatta per Imparato all'Andria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400