Cerca

Tante stelle al palaElio Ecco i «re» delle stoppate

Ostler sarà di scena domenica nella Legadue di basket nelle fila dell’Assigeco, di cui è il miglior realizzatore e rimbalzista. Sta migliorando quasi tutti suoi precedenti record di carriera in Italia. Ad ogni modo, in tema di stoppate, non sono certamente da meno i brindisini Bryan (17 stoppate) e Nikola Radulovic (14) che occupano, nella speciale classifica, il settimo ed il 12° posto. Un po’ più giù è presente anche Thomas
Tante stelle al palaElio Ecco i «re» delle stoppate
di Franco De Simone

BRINDISI - Sarà di scena al palaElio domenica il «re» delle stoppate, Troy Ostler. Nelle 17 gare disputate ne ha distribuito 38, viaggiando alla media di 2.2. Per lui, nella gara contro il Latina 33 punti, è il suo high in carriera (e 27 tiri, 7/17, 4/10 un lusso che pochi lunghi si possono concedere). Ostler, dopo un assaggio di serie A a Teramo (4 gare,) è stato lanciato in Italia da Livorno. Ora il 31enne Troy, nato a nello Utah a Bountiful, ma di passaporto lettone, scoperto in Europa prima da Liegi e poi da Antibes, appassionato di architettura e dimore antiche, nelle fila dell’Assigeco, di cui è il miglior realizzatore e rimbalzista, sta migliorando quasi tutti suoi precedenti record di carriera in Italia.

Ad ogni modo, in tema di stoppate, non sono certamente da meno Silvere Bryan (17 stoppate) e Nikola Radulovic (14) che occupano, nella speciale classifica, il settimo ed il 12° posto. Un po’ più giù è presente anche Omar Thomas con le sue sei stoppate.

Per gli appassionati di statistiche da segnalare domenica a Brindisi, sempre nelle file dell’Assigeco, il miglior marcatore da due punti del campionato: Philip Missere. Viaggia alla media di 18.7 punti a partita. Anche in questa speciale classifica due i brindisini presenti: ancora Oscar Thomas e Bryan Silvere che, rispettivamente, vantano medie di 17.6 e 9.2 punti partita.

Dove Oscar Thomas può vantare una presenza di tutto prestigio è nelle classifica delle valutazioni di fine gara: è quinto, con 17.6, ma solo perché rispetto a Ebi Ndudi (che occupa il primo posto), ad esempio, ha giocato, ad oggi, un minuto in più (di media) a gara.

L’Enel Basket, ad ogni modo, ha un altro giocatore presente in molte classifiche speciali: Joe Crispin, quarto per i punti per partita (venti). Mr Joe, ad ogni modo occupa un posto di rilievo anche nella graduatoria dei «bombaroli» (tiri da tre punti), assieme a Giuliano Maresca e Nikola Radulovic.

Tutto questo per dire che, stando alle cifre che i giocatori dell’Enel Basket e del Casalpusterlengo hanno fatto segnare, domenica sul parquet dell’impianto di Masseriola dovrebbe registrarsi spettacolo allo stato puro. Come quello a cui stanno abituando i sostenitori gli uomini di coach Giovanni Perdichizzi, soddisfatto di ciò che la sua squadra riesce ad esprimere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400