Cerca

Corona spazza le nubi «Taranto, sono tutti utili»

Solidarietà fra attaccanti. Corona ha difeso Innocenti dalle critiche piovutegli dopo le ultime prestazioni giudicate poco produttive: «Leggo giudizi poco corrispondenti alla realtà. Secondo me, lo state... massacrando. E non è giusto. Riccardo svolge un utile quanto importante lavoro non tenuto nella debita considerazione. Non ha ancora fatto gol? Non fa niente. L’importante è vincere e salire in classifica»
• Foggia, arriva Visone
• Andria, il giorno di Imparato
• Potenza, due facce nuove
• Le squalifiche in Prima e Seconda Divisione
• Trillini nuovo tecnico del Noicattaro
• Risultati e tabellini della serie D
Corona spazza le nubi «Taranto, sono tutti utili»
di Giuseppe Dimito

TARANTO - Solidarietà fra attaccanti nel Taranto. Giorgio Corona ha difeso ieri Innocenti dalle critiche piovutegli dopo le ultime prestazioni giudicate dai più poco produttive: «Leggo giudizi poco corrispondenti alla realtà. Secondo me, lo state... massacrando. E non è giusto. Riccardo svolge un utile quanto importante lavoro non tenuto nella debita considerazione. Io stesso ho arretrato il mio raggio d’azione da quando è entrato lui e ciò mi consente di dare anche una grossa mano al resto dei miei compagni. Non ha ancora fatto gol? Non fa niente. L’importante è vincere e salire in classifica. Che segni lui, io o un altro compagno, non fa differenza».

Corona valuta la bella prestazione di domenica scorsa della squadra contro la Ternana in chiave...”globale”. «Contro il Ravenna abbiamo indubbiamente disputato un ottimo incontro, ma vorrei ricordarvi che non è la prima volta che offriamo una prova abbastanza convincente. Le gare con Ternana e Verona furono pure piuttosto spettacolari. Dellisanti è un tecnico preparato, ma non un mago. Nessun allenatore è capace di trasformare totalmente una squadra da una settimana all’altra. Dovete convenire che tutti coloro che sono scesi in campo domenica scorsa hanno contribuito tantissimo ad incamerare tre preziosi punti».

Il Taranto, finora, non ha mai inanellato due vittorie consecutive. Il trend va decisamente cambiato. Spiega il bomber rossoblù: «In effetti è mancata la continuità di risultati. D’ora in poi dovremo mutare rotta. A partire da queste due trasferte di Ferrara e Reggio Emilia, dovremo entrare in campo con la mentalità vincente ed avere la consapevolezza di poter battere chiunque. Contro la Spal dovremo innanzitutto puntare a non perdere. Se, nel corso della partita, si presenteranno le occasioni per acciuffare i tre punti, non dovremo farcele sfuggire. Tanti pareggi? Vedremo alla fine del campionato se saranno stati utili o meno. Consiglio di non fare tabelle, né pronostici sui risultati delle altre concorrenti dirette in rapporto ai nostri. Viviamo alla giornata. I conti, li faremo a fine campionato».

Ieri è ripresa la preparazione. Il difensore svedese Magnusson non c’era. Russo si trova con la Nazionale Under 20. Torna domani. Triarico, Migliaccio (a titolo precauzionale), Quadri e Giorgino sono stati fermi. Oggi doppia seduta.

Notizie di mercato. Viviani è passato al Crotone a titolo definitivo. Berretti ha firmato con la Cavese. Imparato è ad un passo dall’Andria (manca l’ok del Catania).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400