Cerca

Il Cras vuole un nuovo record con Priolo per la vittoria n° 14

Nemmeno il tempo di godersi il felice archivio della prima fase dell’Eurolega (+28 su Vilnius, l’avversario degli ottavi sarà il duro Fenerbahce: 2, 5 ed eventualmente 10 febbraio i tre match da giocare con lo sfavore del pubblico), che Taranto oggi (ore 20,30)  scende in campo dopo 72 ore nell’anticipo della terza giornata di ritorno dell’A1 di basket femminile. È in testa a punteggio pieno dopo tredici giornate
Il Cras vuole un nuovo record con Priolo per la vittoria n° 14
TARANTO - Nemmeno il tempo di godersi il felice archivio della prima fase dell’Eurolega (+28 su Vilnius, l’avversario degli ottavi sarà il duro Fenerbahce: 2, 5 ed eventualmente 10 febbraio i tre match da giocare con lo sfavore del pubblico), che il Cras domani sera scende in campo dopo 72 ore. Appuntamento alle 20,30 per l’anticipo della terza giornata di ritorno dell’A1. Sfida anticipata perché il PalaMazzola domenica ospita la partita del volley Prisma-Taranto.

Adrenalina cestistica garantita dalla gara tra il Cras e l’Erg Power&Gas Priolo. La missione della formazione di Ricchini è di firmare un nuovo record di imbattibilità del campionato, portandolo a 14 successi consecutivi.

QUI TARANTO - Torna l’A1: il Cras si riveste da “re” e difende il suo patrimonio, rappresentato dalla vetta, che dista 4 lunghezze da Schio. «La leadership in campionato è un grande stimolo per noi. In campo ci andiamo sempre per vincere». Angela Gianolla suona la carica. Una suonata speciale, visto che il play veneziano, che gradualmente si sta inserendo negli schemi dopo le noie fisiche, affronta la sua ex formazione. La giocatrice ventinovenne affrontava nella passata stagione i quarti-playoff col quintetto siciliano quando il suo ginocchio fece crac. «Bruttissimo ricordo, ma meglio non pensarci. Ora sono nuovamente in campo che scorrazzo con la palla. Questo è importante. Ma devo crescere e soffrire ancora per la miglior condizione agonistica, che richiede i suoi tempi fisiologico dopo un intervento pesante».

Quant’è pericoloso Priolo attualmente quinto della classe per Gianolla? «Priolo è da anni una mina vagante del basket italiano. In questa stagione il club ha rafforzato bene la squadra, compreso l’ultimo arrivo Haynie. C’è da prenderle con le pinze. A noi spetta serrare le fila, abbottonarci in difesa e rilanciarci con le transizioni. Questa la teoria, che deve fare i conti con la classica mistura tattica del coach Coppa, che conosco. Con lui ho vissuto tre anni importanti della mia carriera».

Dalla parole di Gianolla traspare concentrazione. Arma indispensabile per allungare la striscia vincente di Taranto a 14 giornate consecutive. Dopo il sesto successo su 10 match in Eurolega, sarebbe un altro segnale incoraggiante, prima di affrontare il quarto di Coppa Italia contro Parma, che si giocherà in due sfide: il 27 (in Emilia-Romagna alle ore 17) ed il 30 (al PalaMazzola alle 16,30: validi gli abbonamenti di campionato ed Eurolega).

I numeri del Cras in A1: 1° posto in classifica (13 vinte, 0 ko); 5° attacco (68,3 punti a match); 1^ difesa (56,2 punti subiti a match); 1^ marcatrice (10^ dell’A1) Rebekkah Brunson (15 punti a partita); 1^ rimbalzista (2^ dell’A1) Brunson (8,6 recuperi di media).

QUI PRIOLO - Ventitreesima A1 consecutiva, ma la voglia è sempre la stessa: “vincere e sorprendere”. Santino Coppa, il coach-fondatore di Priolo svela la sua filosofia che ha fatto grande questo club (due scudetti: 1988 e 2000; una Coppa campioni nel 1990). Domani, ennesima sfida da brividi con il Cras, che l’allenatore baffuto rispetta «perché il mio collega Ricchini ha in pugno un gruppo straordinario. Ma lo affrontiamo senza paura». Dalla sua, recentemente, Coppa può contare con una straniera sostanziosa in più. E’ la guardia americano Krystin Haynie, che in due partite ha assicurato una media di 10 punti e 3 assist. La cestista che in Europa ha già giocato con Vilnius e Cska Mosca, ha aggiunto brio ed un maggior equilibrio all’Erg Power&Gas, che già contava su un gruppo oliato. Le ali Cirov (14,7 punti di media), Seino (8,4) e Meneghel (9,2), più il centro Pascalau (15,2) giocano quasi a memoria dalla passata stagione. A loro si è aggiunta il play Fabbri, che porta una media di 9 punti a match.

Tra le alternative c’è il play talentuoso di sempre Bonfiglio, ma che deve fare i conti con i suoi perenni mali fisici. L’influenza ha indebolito Seino, Fabbri e Meneghel, “ma loro stringeranno i denti” assicura Coppa. Il suo Priolo è una incognita, che domani si svelerà sul parquet. Il quinto posto da difendere ed il quarto a vista (-2 da Venezia, domenica impegnata a Como) costituiscono una motivazione in più per le biancoverdi siciliane.
I numeri di Priolo in A1: 5° posto in classifica (8 vinte, 5 ko); 4° attacco (68,8 punti a match); 7^ difesa (64,5 punti subiti a match); 1^ marcatrice (9^ dell’A1) Florina Pascalau (15,2 punti a match); 1^ rimbalzista (12^ dell’A1) Tania Seino (6,3 recuperi di media).

LE FORMAZIONI - Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, David, Brunson; Gianolla, Siccardi, Montagnino, Giauro, Godin. All. Ricchini. Erg Power&Gas Priolo: Fabbri, Haynie, Cirov, Seino, Pascalau; Bonfiglio, Milazzo, Favento, Meneghel, Pavetic. All. Coppa. Arbitri: Turbati di Livorno e Boninsegna di Milano. Inizio della partita alle ore 20,30.

I MEDIA - La sfida contro Priolo sarà possibile seguirla anche attraverso la frequenza 93,70 Mhz di Radio Taranto Stereo. Diretta web, con le sequenze dei canestri, da parte dei siti www.blunote.it e www.lebasketfemminile.it. Lunedì 25 gennaio alle 20.45, andrà in onda su Studio 100 Tv il consueto rotocalco settimanale "Terzo tempo", interamente dedicato al Cras. Martedì 26 alle 17, su Studio 100 Tv e Studio 100 Sat (925-Sky), vi sarà la replica della partita Cras-Priolo. A seguire la replica di "Terzo tempo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400