Cerca

Foggia, Ugolotti non cambia in attesa dell'arrivo dei rinforzi

Ieri la seduta pomeridiana sul campo di Ordona è stata caratterizzata dalla pioggia mista a neve che ha intirizzito dal freddo giocatori e tecnici. Sembra scontato che i dauni scenderanno in campo nella Prima Divisione di calcio contro il Lanciano nel classico 4-4-2, in attesa di valutare strada facendo (e soprattutto quando arriveranno i rinforzi) qual è lo schieramento che più si attaglia alle caratteristiche dei giocatori
• Rajcic dà la carica al Taranto
• Andria vincente non si cambia
• Potenza lavora su due fronti
Foggia, Ugolotti non cambia in attesa dell'arrivo dei rinforzi
FOGGIA - Anche il tempo concorre a rendere meno agevole il debutto di Guido Ugolotti sulla panchina rossonera. Ieri la seduta pomeridiana sul campo di Ordona è stata caratterizzata dalla pioggia mista a neve che ha intirizzito dal freddo giocatori e tecnici. Quand’anche ci fossero state condizioni climatiche più favorevoli non sarebbero comunque potute emergere nuove indicazioni rispetto a quelle già ricavate dal tecnico nel corso delle due precedenti sedute. Sì, perché la squadra è ridotta ai minimi termini e dunque Ugolotti non potrà far altro che schierare la miglior formazione possibile, con una rosa ristretta a 14-15 elementi.

Tanto per complicare le cose, ieri ha nuovamente alzato bandiera bianca capitan D’Amico, che pur di giocare il derby con l’Andria deve aver forzato i tempi di recupero dall’infortunio che già lo tormentava sette giorni fa. Il generoso Tony riproverà questa mattina, e se anche oggi non dovesse andare come da tutti i tifosi auspicato, non è detto che non ci riprovi domani mattina. D’Amico farà di tutto per giocare.

Ma se non dovesse farcela, Ugolotti dovrà fare l’unica mossa oggi consentita: spostare al centro della mediana Mancino e richiamare nell’undici titolare Quadrini, reduce (insieme a Torta) dalla convocazione nella rappresentativa di categoria.

Sembra comunque scontato che il Foggia scenderà in campo contro il Lanciano dell’ex Colombaretti nel classico 4-4-2 in attesa di valutare strada facendo (e soprattutto quando arriveranno i rinforzi) qual è lo schieramento che più si attaglia alle caratteristiche dei giocatori.

Per quanto riguarda il mercato, si registrano per il momento soltanto molti pour parler. Il Foggia è alla ricerca di un difensore centrale, un centrocampista e un paio di attaccanti per sostituire i partiti Di Roberto e Salgado. A questi potrebbe aggiungersi anche Gabriel Ferrari, che ha chiesto alla società un permesso (a Lanciano è squalificato) per andare a provare in una «prestigiosa - si dice - formazione all’estero». Ferrari, lo ricordiamo, è in prestito dalla Sampdoria fino a giugno e finora non vanta marcature all’attivo. Se anche il giovane italo-americano dovesse andar via, Ugolotti si ritroverebbe in organico con due sole punte (Caraccio e Mattioli).

niente tifosi Intanto i tifosi rossoneri non potranno recarsi allo stadio Biondi, dopo il divieto del prefetto di Chieti. Alla base della decisione non vi sono particolarità rivalità con la tifoseria abruzzese, ma l’inagibilità dello stadio di Lanciano ancora sprovvisto di telesorveglianza.

[m.lev.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400