Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 04:11

Barreto c'è sempre un punto per il Bari

Cronaca della partita 
Nel recupero della diciassettesima giornata della serie A di calcio, a Marassi i biancorossi vanno subito in vantaggio (4') con una rete del brasiliano (contestata dei padroni di casa per un fallo di mano). Ma il Genoa nella ripresa rimedia (52') con una punizione di Milanetto deviata da Almiron. Finisce 1-1. Serio infortunio per Parisi (sostituito da S. Masiello)
• I risultati: Bologna-Atalanta 2-2
• La classifica: +12 dalla terz'ultima
• I cannonieri: Barreto, nona rete
• Il prossimo turno: Bologna-Bari
Barreto c'è sempre un punto per il Bari
GENOA-BARI 1-1 (0-1 nel primo tempo)

GENOA (3-4-3): Amelia sv; Papastathopoulos 6 (47'pt Crespo 5), Dainelli 6 (17'st Biava 6), Bocchetti 6; Rossi 5.5, Milanetto 7, Juric 6.5, Criscito 6; Mesto 6.5, Suazo 6, Sculli 6 (29'st Moretti sv) In panchina: Scarpi, Tomovic, Zapater, Ragusa Allenatore: Gasperini 6.
BARI (4-4-2): Gillet 7; Belmonte 6.5, A. Masiello 6.5, Bonucci 6, Parisi sv (13'pt S.Masiello 5.5); Alvarez 6.5 (16'st Kamata 5), Gazzi 6, Almiron 6.5, Koman 5.5; Meggiorini 6 (27'st Castillo 5.5), Barreto 6.5 In panchina: Padelli, Diamoutene, Allegretti, Donati Allenatore: Ventura 6.5.
ARBITRO: Saccani di Mantova 5.5 .
RETI: 5'pt Barreto; 7'st Milanetto.
NOTE: serata fredda, terreno in buone condizioni. Angoli: 11-0 per il Genoa. Ammoniti: Gazzi, Sculli, Belmonte, Bonucci, Dainelli, Rossi, Barreto, Almiron, S.Masiello. Recupero: 3'; 3'. 

GENOVA – Il risultato di Genoa-Bari non aiuta nessuna delle due squadre ai fini delle loro ambizioni europee, ma conferma la verve della giovane squadra di Ventura e certe difficoltà rossoblu in fase offensiva, Nella circostanza la difesa barese (fra le migliori del campionato) ha ceduto solo su una deviazione su punizione di Milanetto, dopo il gol (discusso) di Barreto proprio in apertura. Gillet (300 partite in biancorosso) è stato protagonista nel finale con le sue parate. 

Gasperini in emergenza per i molti infortuni, aveva preferito schierare Papastathopoulos, Dainelli e Bocchetti in difesa. Sulle linee esterne aveva schierato Rossi e Criscito, mentre in extremis aveva recuperato Sculli davanti. Nel finale di primo tempo ha fatto entrare Crespo al posto dell’infortunato Papastathopoulods. Ventura, privo ancora di Ranocchia, in difesa aveva confermato Belmonte, a centrocampo aveva fatto rientrare Almiron, in ottima condizione, dando un pò di respiro a Donati. 

La fragile difesa rossoblu ha preso il gol dopo soli 5': una punizione di Parisi dalla trequarti -posizione centrale- è andata prima sulla barriera, poi è stata deviata sfortunatamente da Papastahopoulos sul braccio (involtontario l’intervento) di Barreto che, a pochi metri dalla porta di Amelia, lo ha battuto facilmente. È stato il gol settimo gol in sei partite dell’attaccante biancorosso e il n.36 subito dai rossoblu. Un gol che ha condizionato la partita perchè il Genoa è stato costretto a riversarsi in avanti senza molto profitto. 

Il Bari ha fatto vedere di essere ben organizzato in difesa e ha controllato bene i rossoiblu che hanno fatto poco pressing. Solo che, cullandosi sul vantaggio, col passar dei minuti la difesa di Ventura ha concesso un tiro di Milanetto (parato), qualche passaggio di troppo in area, ha rischiato, ma il Genoa ha tirato poco: ha tentato Mesto al 28', ma centralmente. Mentre Ventura ha perso Parisi (distorsione seria al ginocchio sinistro, con interessamento dei legamenti), Almiron ha animato il contropiede biancorosso: prima ha innescato Alvarez (tiro alto), poi ha tentato direttamente (sopra la traversa) su azione nata da palla inattiva.

Il Genoa ha aggredito l’avversario con una raffica di calci d’angolo, ma senza gol sino al 7' quando, su una punizione di Milanetto, la palla è stata deviata da Almiron alla sinistra di Gillet. Molto più incisivo il Genoa nella ripresa: due tiri di Suazo e Mesto sono stati respinti da Gillet in mischia. Insomma, Bari in grande difficoltà, schiacciato nella propria metà campo. Con l’ingresso di Kamata al posto di Alvarez e poi di Castillo, Ventura ha tentato di dare maggior spinta al Bari. Ma è stato il Genoa ad andare ancora vicino al gol con Juric con una punizione che ha toccato il palo alla sinistra di Gillet al 26'. Il portiere barese si è dovuto tuffare sulla sinistra su una bella girata di testa di Suazo. La partita, su un campo infame, non è stata qualitativamente bella, ma è apparsa combattuta e ha offerto momenti interessanti sul piano emotivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione