Cerca

Cras Taranto, assalto al Vilnius nell'Eurolega di basket donne

Battere le lituane, ultime e fuori dai giochi, con il più alto gap per custodire la terza posizione del gruppo A, ma soprattutto rafforzare le proprie credenziali nella Top 16 della manifestazione, in vista degli ottavi di finale. È questo l’obiettivo delle ioniche in vista dell’ultimo match della fase preliminare della Champions al femminile. Appuntamento mercoledì al PalaMazzola alle 20,30. Torna lo spettacolo dell’Europa
Cras Taranto, assalto al Vilnius nell'Eurolega di basket donne
TARANTO - Battere Vilnius con il più alto gap per custodire la terza posizione del gruppo A, ma soprattutto rafforzare le proprie credenziali nella Top 16 dell’Eurolega, in vista degli ottavi di finale. E’ questo l’obiettivo del Cras in vista dell’ultimo match della fase preliminare della Champions del basket femminile. Appuntamento a domani al PalaMazzola alle 20,30. Torna lo spettacolo dell’Europa.

QUI TARANTO «Siamo pronte per una nuova fatica continentale. Vogliamo vincere al meglio, perché è una sfida strategica in vista degli ottavi di finale. Stiamo bene e vogliose di far divertire il nostro pubblico». La vigilia del match è “dipinta” dal pivot francese del Cras Elodie Godin. La cestista di Cherbourg, che in Eurolega porta una media di 7.1 punti e 7,8 rimbalzi a gara, fa sentire l’adrenalina dello spogliatoio. «Vilnius è ultima in classifica e fuori dal discorso qualificazione. Rispetto a noi ha la mente sgombra da pressioni, dunque dobbiamo affrontarla con l’umiltà ed il desiderio di batterla».

Formazione tipo per il Cras, che proviene dal 13mo successo consecutivo in campionato. Contro Livorno coach Ricchini ha provato la squadra pensando anche alla partita di domani sera. In tal senso c’è l’inserimento del play di scorta Angela Gianolla, bisognosa di minuti di gioco per ritrovare la forma. La giocatrice veneziana, se chiamata all’appello, risponderà: «Sono qui per aiutare il Cras a fare bene».

Taranto, dopo domani sera, saprà quale avversario affronterà nei primi ottavi di finale di Eurolega della sua storia. Il match sarà decretato dall’accoppiamento nella griglia tra le migliori 16 passate al primo turno. L’incrocio verrà svelato dal valore agonistico delle avversarie. Le joniche, molto probabilmente, si qualificheranno come squadra compresa tra la nona e la sedicesima fila. Dunque si prevede un ottavo di finale con lo “sfavore” del pubblico, nel senso che due match sugli eventuali tre si giocheranno lontano da casa. Il 2, il 5 ed eventualmente il 10 febbraio le date delle sfide.

I numeri del Cras in Eurolega: 3° posto nel gruppo A (5 vinte, 4 perse); 17° attacco dell’Eurolega (68,9 punti a match); 9^ difesa (69,4 punti subiti a partita); primo attaccante (22° dell’Eurolega) Rebekkah Brunson (14,8 punti a match); prima rimbalzista (7^ dell’Eurolega) Brunson (8,2 recuperi a match).

QUI VILNIUS - Troppo giovane per rinverdire il passato in Eurolega, caratterizzato dal terzo posto nel 2005 e dal quarto del 2006. Il Teo Vilnius oggi farà l’ultima passerella del 2010. Dunque senza pressioni sul cervello e col desiderio di chiudere in bellezza. Ma rispetto all’andata, la formazione di Mantas Sernius non conta più sulla sua pedina migliore, ovvero la guardia americana Montgomery, che viaggiava con una media di 17,6 punti. 25 quelli messi a segno il 17 dicembre scorso, preziosi per domare in casa il pericoloso Galatasaray. Quel +6 rappresenta l’unica vittoria nel gruppo A della formazione dell’Est.

Ha preso il posto di Montgomery (la brava giocatrice del Minnesota in Wnba è rimasta in America, dove fa la commentatrice tecnica per Espn) la guardia Lindsey Marcie Harding, che ha debuttato nel match con Riga del 13 gennaio scorso (Teo ko per 57-59) con 10 punti. Numeri più pesanti da parte delle “frecce” migliori dell’arco a disposizione di Sernius. Ad assicurarli sono l’ex ala di Taranto Milka Bjelica (12,3+9,5 tra punti e rimbalzi in media) e l’altra matricola della Wnba da Minnesota, il centro Quanitra Hollingsworth (11,4+7,7). L’altro “contributo” in attacco giunge dal play-guardia svedese Chioma Nnamaka, che garantisce 7,6 punti a match. Il resto di Vilnius è un concentrato del vivaio cestistico lituano. Attenzione all’oro europeo under 18 del 2008, la guardia Rinkeviciute.

I numeri di Vilnius in Eurolega: 6° posto nel gruppo A (1 vinta, 8 ko); 23° attacco (media-match di 59,3 punti); 22^ difesa (77,7 punti subiti a incontro); 1^ marcatrice (49^ dell’Eurolega) Milka Bjelica (12,3 punti a match); 1^ rimbalzista (4^ dell’Eurolega) Bjelica (8,2 recuperi a match).

LE FORMAZIONI - Cras Taranto: Wambe, Greco, Mahoney, Godin, Brunson; Gianolla, Siccardi, Montagnino, David, Giauro, Prado. All. Ricchini. Teo Vilnius: Nnamaka, Sauliute, Harding, Bjelica, Hollingsworth; Rinkeviciute, Dudenaite, Kuktiene, Galdikaite, Paugaite, Alminaite. All. Sernius. Arbitri: Chambon (Francia), Rutesic (Montenegro), Barbara (Malta).

Inizio del match alle 20.30. Diretta statistica on line su www.fibaeurope.com.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400