Cerca

Macchè salvezza, il Bari retrocede in C

Venezia-Bari, giocata in laguna, si conclude 2-0 per i padroni di casa. Così il Venezia resta in Serie B e il Bari retrocede in Serie C/1
Venezia batte Bari 2-0 (0-0).
VENEZIA 3-5-2: Benussi, Orfei, Calori, Bianchi, Turato, Brellier, D'Antoni (30' pt Manetti), Anderson, Pisani (1' st Babù), Poggi (32' st Ginestra), Biancolino. (12 Saula, 3 Fernandez, 18 Guidoni, 27 Bovo). All: Gregucci.
BARI 4-4-2: Battistini, Brioschi, De Rosa, Ingrosso, Anaclerio (24' st Mora), Pizzinat (10' st Motta), Markic, Bellavista, Valdes (32' pt Cordova), De Franceschi, Bruno. (21 Spadavecchia, 2 Candrina, 5 Neqrouz, 7 Collauto). All: Pillon.
Arbitro: Farina di Novi Ligure.
Reti: nel st 4' Brellier, 48' Biancolino.
Angoli: 8 a 7 per il Bari.
Recupero: 4' e 5'.
Espulsi: Manetti per gioco scorretto, Markic per somma di ammonizioni, Bruno per proteste.
Ammoniti: Turato, Anderson, Biancolino, Brellier e Ingrosso per scorrettezze; Cordova per proteste.
Spettatori: 4.846 per un incasso complessivo di euro 27.129,90.

VENEZIA - Il Venezia resta in Serie B e il Bari retrocede in Serie C/1. E' questo il verdetto che è scaturito dal ritorno dello spareggio salvezza che si è giocato stasera in laguna tra Venezia e Bari. Allo stadio «Penzo» hanno vinto i padroni di casa per 2-0 grazie alle reti messe a segno al 50' da Brellier e al 94' da Biancolino. Nell'incontro d'andata a Bari si imposero i padroni di casa con lo stesso risultato, grazie alla rete di Bruno al 13' del secondo tempo, ma per effetto della migliore posizione di classifica al termine della stagione regolare retrocede il Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400