Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 10:26

Taranto, il mercato resta aperto nel mirino lo svedese Runstrom

Ieri allo stadio Iacovone c’era il venticinquenne attaccante svedese, 1,85 d’altezza, attualmente in forza all’Odense Bk che è prima in classifica nella superliga danese. Il ragazzo, tuttavia, ha assistito all’allenamento in borghese. In Italia ha militato nelle formazioni giovanili di Bologna, Chievo e Fiorentina. In Inghilterra ha giocato nel Fuhlam nel 2006 ed in Germania con la maglia del Kaiserslautern nel 2007-2008
• Foggia, l’ultima idea è Germinale
• Potenza «abbraccia» la punta Manno
• Andria con i rebus Di Simone e Anaclerio
• Gli arbitri in Prima e Seconda Diviisione
Taranto, il mercato resta aperto nel mirino lo svedese Runstrom
di Giuseppe Dimito

TARANTO - Resta aperto il mercato del Taranto, anche quello in entrata. Ieri allo stadio c’era Bjorn Runstrom, 25 anni, attaccante, svedese, 1,85 d’altezza, attualmente in forza all’Odense Bk che è prima in classifica nella superliga danese. Il ragazzo, tuttavia, ha assistito all’allenamento in borghese. In Italia ha militato nelle formazioni giovanili di Bologna, Chievo e Fiorentina. In Inghilterra ha giocato nel Fuhlam nel 2006 ed in Germania con la maglia del Kaiserslautern nel 2007-2008, segnando 4 gol. Ad assistere all’allenamento c’era anche il presidente D’Addario che ha confermato l’interesse del Taranto per il ragazzo: «Lo svedese è nel nostro mirino. Come pure prenderemo un’altra punta del nord europa. In uscita? Felci è vicino al Foggia, Imparato (non era nella lista dei partenti diffusa dalla società, n.d.r.) potrebbe andare al Potenza, Mezavilla lo vuole l’Andria. Entro martedì cederemo tutti coloro che sono in sovrannumero». Per quanto riguarda i babies, Gori, Sanna e De Cesare potrebbero finire al Gaeta (D), Benegiano al Pisticci e Lisi al Fasano.

Intanto la squadra ha proseguito la preparazione in vista della trasferta di Rimini. Brucato ha fatto disputare una partitella contro Berretti ed Allievi durata 90’. Si è giocato fino al limite dell’oscurità. Il risultato finale è stato di 15-0 con reti di Strambelli (tris), Cortese ed il neo arrivato Crovetto (va rivisto l’ex triestino) nel primo tempo; Innocenti (cinquina), Di Roberto e Corona (due ciascuno), Imparato nella ripresa.

A Rimini, domenica, potrebbe andare in campo la squadra che, per grandi linee, è stata schierata nella ripresa. L’unico dubbio è legato al ruolo di vice-Quadri. Se lo contendono in tre: Taullo (sta meglio fisicamente), Coppola e Rajcic. I primi due curano meglio la fase d’interdizione, l’ex barese è più abile nelle geometrie e nei rilanci. L’unico indizio è che, al fianco di Giorgino, ha giocato Rajcic. In difesa, invece, al fianco del rientrante Migliaccio, giocherà Viviani.

A Rimini potrebbero andare in campo Bremec; Calori, Migliaccio, Viviani, Bolzan; Di Roberto, Giorgino, Rajcic, Scarpa; Innocenti e Corona. Tornando alla partitella, nel primo tempo sono piaciuti Panarelli e, soprattutto, Strambelli. Oltre alla bella tripletta, si è ben inserito nelle manovre offensive. Purtroppo è nella lista dei partenti. Oggi penultimo allenamento. Domani rifinitura e partenza per Rimini. Servono i tre punti per continuare la scalata ai playoff.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione