Cerca

Gallipoli e lo stadio via del Mare prove di accordo con il Lecce

Il regolare svolgimento della partita di sabato contro l’Ascoli e delle prossime gare interne del Gallipoli al Via del Mare nella serie B di calcio è fuori discussione. Dopo le rassicurazioni di mercoledì, ieri mattina Pino Iodice ha incontrato i vertici dell’Unione Sportiva Lecce e della Sport Security, l’agenzia che garantisce il servizio di steward allo stadio leccese. È emersa la grande disponibilità ad andare incontro alle esigenze
Gallipoli e lo stadio via del Mare prove di accordo con il Lecce
GALLIPOLI  - Il regolare svolgimento della partita di sabato contro l’Ascoli e delle prossime gare interne del Gallipoli al Via del Mare è fuori discussione. Dopo le rassicurazioni di mercoledì, ieri mattina Pino Iodice ha incontrato i vertici dell’Unione Sportiva Lecce e della Sport Security, l’agenzia che garantisce il servizio di steward allo stadio leccese.

EMERGENZA RIENTRATA - È emersa la grande disponibilità del Lecce ad andare incontro alle esigenze del Gallipoli: dopo il pagamento parziale di una prima tranche di arretrati, Iodice ha ottenuto un leggero ritocco verso il basso rispetto a quanto pattuito in estate e la possibilità di saldare il resto con calma e con le dovute garanzie fideiussorie. In questo modo, il calcio slentino ha evitato una brutta figura a livello nazionale e le due società ottenuto un chiarimento che non era più rinviabile. All’incontro hanno preso parte il vicepresidente del Lecce, Mario Moroni, ed il segretario generale, Adolfo Starace. Iodice ha poi avuto una riunione con Rossano Marchello, responsabile della Sport Security (nei cui confronti l’esposizione debitoria stava progressivamente aggravandosi), ed i legali Domenico Zinnari e Francesco Spagnolo: anche con questa parte è stata ottenuta una dilazione dei pagamenti. La questione stadio è, dunque, rientrata e lo spirito di collaborazione tra le due società rinsaldato. 

GIRO DI BOA - La squadra intanto si appresta a cominciare il girone di ritorno. Willy Pianu, autore di una buona prestazione contro il Modena, quando ha sostituito l’infortunato Grandoni, mette tutti in guardia: «Avere 28 punti alla fine del girone di andata è tanta roba, ma i conti si fanno alla fine», ha detto il difensore. «Quando ci siamo ritrovati a fine agosto abbiamo accettato tutti una sfida che stiamo combattendo domenica dopo domenica e che, alla luce dei risultati fin qui ottenuti, per ora stiamo vincendo. Dobbiamo raggiungere 48 o 49 punti prima possibile. Attenzione all’Ascoli, che vorrà agguantarci in classifica: ha cambiato allenatore pur avendo un parco giocatori importante. Cercheremo di fare bottino pieno in casa, sulle ali dell’entusiasmo per la vittoria di Modena». Pianu è sulla lista dei partenti: «Non rientro nei programmi della società, anche se non avrei nulla in contrario a rimanere. Sono contento di aver dimostrato la mia professionalità: ricevere i complimenti dai miei compagni dopo 13 esclusioni per scelta tecnica è stata una soddisfazione. Non ho mai polemizzato con nessuno, io però non resto dove non mi vogliono». 

MERCATO - Continuano intanto le trattative di mercato. Michele Scaringella ha delineato un quadro di azione che diverrà operativo appena il presidente Daniele D’Odorico rientrerà in Italia (lunedì prossimo). In quella data sarà ufficializzato il passaggio di Francesco Di Gennaro al Verona: «Ringrazio la famiglia D’Odorico per aver favorito la chiusura della trattativa con l’Hellas», ha detto ieri Donato Di Campli, procuratore del giocatore. La prossima settimana sarà la volta giusta per definire anche alcuni scambi (Magliocchetti-Franchini con la Triestina; Moro-Camillucci con l’Ancona). Poi ci si finderà sull’attaccante, anche se per questo reparto le trattative si riducono quasi sempre alle ultime ore di mercato: in pole Fofana. Nel frattempo sembra vicino il giovane attaccante della Roma, Claudio Della Penna, classe 1989: che lo scorso anno collezionò 11 presenze nella Pistoiese (all’attivo anche l’ultimo Mondiale Under 20). 

GIOVANI - Un altro baby per il Gallipoli, dunque. Il «Principe» in fin dei conti ha sempre puntato su ragazzi, da Di Carmine a Tagliani passando per i ragazzi della Primavera. Lunedì è toccato a Marco Taurino collezionare il terzo gettone in serie B: «Ringrazio Giannini, che ha creduto in me anche lo scorso anno. Continuerò a dare il massimo anche con la Primavera, una squadra che gioca bene nonostante i risultati stentino ad arrivare». Ringraziamenti a Giannini che fanno eco a quelli pronunciati dal responsabile del vivaio, Sergio Mello: «Assistere non soltanto alle convocazioni, ma anche all’impiego dei vari Cota, Taurino, Selvaggio e Tarantino è una grande soddisfazione. Un plauso al mio staff, in particolare all’allenatore della Primavera, De Pasquale». 

Oggi intanto Iodice presenterà uficialmente il nuovo team manager, Ferdinando Ruffini, ed il match-sponsor che campeggerà sulle maglie del Gallipoli per la gara di domani, Media Point.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400