Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 08:37

La Croazia sfiora l'impresa: 2-2 con la Francia

Primo tempo monocorde con i transalpini in vantaggio grazie a un'autorete di Tudor (22'). Nella ripresa, i croati ribaltano il risultato con Rapaic su rigore (48') e Prso (57'). Poi Trezeguet approfitta di un retropassaggio sbagliato (ma c'era un fallo di mano) e sigla il pareggio. Molnar nel recupero sbaglia una rete clamorosa
Croazia-Francia 2-2CROAZIA-FRANCIA 2-2 (0-1)

Croazia (4-4-2): Butina; Simic, R. Kovac, Tudor, Simunic; Bjelica (23' st Leko), N. Kovac, Rosso, Rapaic (st 42' Mornar); Prso, Sokota (28'st Olic).
Francia (4-4-2): Barthez; Gallas (36'st Sagnol), Thuram, Desailly, Silvestre (25'st Pires); Wiltord, Vieira, Dacourt (33'st Pedretti), Zidane; Trezeguet, Henry.
Arbitro: Nielsen (Dan).
Reti: pt 22' autogol di Tudor; st 3' Rapaic (rigore), 12' Prso, 19' Trezeguet.
Ammoniti: Tudor, Rosso, R. Kovac, Leko, Vieira, Dacourt.
Spettatori: 29.000.

LEIRIA (PORTOGALLO) - Il miracolo c'è stato solo a metà. Il pellegrinaggio compiuto dai giocatori croati a Fatima prima del big-match con la Francia stava per dare i suoi frutti: sarebbe bastato che a pochi secondi dal fischio finale, l'attaccante Molnar, dopo essersi costruito una grande occasione, l'avesse anche concretizzata, e per i campioni d'Europa in carica non ci sarebbe stato scampo. Ma Molnar, dopo aver fatto la cosa più difficile a liberarsi con un palleggio aereo a due passi da Barthez, ha sparato incredibilmente fuori la palla del 3 a 2 e il risultato è rimasto fissato sul pari.
Un risultato inaspettato dopo che la Francia aveva dominato il primo tempo pur mettendo a segno un solo gol, peraltro abbastanza fortunoso, con una punizione di Zidane spizzata nella propria porta da Tudor. Ma era stata piuttosto l'evanescenza dei croati a far credere che la Francia avrebbe potuto chiudere il conto a proprio piacimento nel secondo tempo. Ma alla ripresa del gioco un calcio di rigore ha cambiato le cose dando anche una svolta decisiva alla partita, che abbastanza monocorde nei primi 45 minuti è diventata vibrante e ricca di colpi di scena. Per la verità l'arbitro danese Nielsen è apparso troppo severo a giudicare da penalty una leggera spinta di Silvestre a Rosso, ma Rapaic dal dischetto non ha fatto sconti.
Croazia-FranciaSulle ali dell'entusiasmo la Croazia ha insistito ed ha trovato presto il secondo gol con Prso che si è destreggiato in area fra gli incerti Silvestre e Thuram ed ha fulminato Barthez con una mezza girata dal dischetto. Il crollo dei francesi sembrava imminente perché i croati insistevano, ma un'altra sbadataggine di Tudor, che effettuava un corto retropassaggio al proprio portiere rapidamente sfruttato da Trezeguet, completata da un altro errore dell'arbitro che non rilevava un fallo di mano dell'attaccante francese nel contrasto con Butina, dava il pari ai Blues.
Da quel momento la partita e' rimasta viva, con i francesi un pò più decisi a cercare quella vittoria che gli avrebbe garantito in anticipo il passaggio ai quarti. Invece il successo lo ha sfiorato la Croazia, e se lo avesse ottenuto, non ci sarebbe stato da gridare allo scandalo. Bene Vieira, Trezeguet ed Henry tra i francesi, a corrente alternata Zidane, molte incertezze in difesa. Ottimi nella Croazia Rapaic e Prso il quale ha fatto spesso reparto da solo, bravo il portiere Butina, distintosi soprattutto nel finale; molto incerto lo juventino Tudor.

Classifica del gruppo B di Euro 2004 dopo le partite della seconda giornata

Inghilterra-Svizzera 3-0
Croazia-Francia 2-2

Classifica: Pt g v n p gf gs Dif
Francia 4 2 1 1 0 4 3 +1
Inghilterra 3 2 1 0 1 4 2 +2
Croazia 2 2 0 2 0 2 2 0
Svizzera 1 2 0 1 1 0 3 -3

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione