Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 12:48

Cras, brividi spagnoli in Eurolega Valencia si dimostra molto più forte

La legge italiana di Taranto non vale a Valencia. La squadra di casa impone il suo strapotere: girandola di campionesse, mano calda (12 triple contro 2) e rimbalziste doc. Così il ko, che era nella previsioni, si materializza al penultimo turno preliminare del massimo torneo continentale di basket femminile. Taranto resta però terza nel girone A e mercoledì in casa cercherà di sfruttare il match con Vilnius
Cras, brividi spagnoli in Eurolega Valencia si dimostra molto più forte
VALENCIA-CRAS 87-59 

ROS CASARES VALENCIA:Palau 9, Snell 12, Valdemoro 20, Milton 16, De Souza 8; Aguilar 1, Hammon 9, Veselà 2, Montanana 10, Drljaca. All. Cantò.
CRAS TARANTO:Wambe 10, Greco 5, Mahoney 8, Godin 12, Brunson 12; Gianolla ne, Siccardi 2, Montagnino 3, David 7, Giauro, Prado ne. All. Ricchini.
ARBITRI:Brziak (Repubblica Slovacca), Vassallo (Malta), Delaune (Francia).
PARZIALI:18-11, 39-31, 67-44, 87-59.

di ALESSANDRO SALVATORE

TARANTO - La legge italiana del Cras non vale a Valencia. La squadra di casa impone il suo strapotere: girandola di campionesse, mano calda (12 triple rispetto alle 2 di Taranto) e rimbalziste doc (39-29 nei recuperi). Così il ko, che era nella previsioni, si materializza al penultimo turno preliminare dell’Eurolega. Taranto resta però terza nel girone A e mercoledì prossimo in casa cercherà di sfruttare il match più agevole con Vilnius per rafforzare il suo valore in vista degli ottavi.

Valencia parte forte. Ingegnosa. Il Cras inizialmente la trattiene: -1 viziato da Mahoney (non al top) al 4’. Poi la squadra campione di Spagna, che la Champions ce l’ha appuntata come obiettivo vincente, alza per la prima volta la voce. A darle elettricità è l’ala Valdemoro, miglior giocatrice dell’Europeo 2009. La cestista di Madrid, in collaborazione con quell’«eterna» malefica che è Milton, costruisce il 10-4 che in 6’ disorienta Taranto. Il suo coach Ricchini, dopo il primo parziale, già tre volte si riunisce nel timeout con il gruppo. La speranza è di iniettare energie nervose, indispensabili per tenere testa ad un Ciclope del basket. Ma l’effetto non c’è. Il Ros Casares, dotato di un parco tecnico immenso, fila veloce. Il suo 8-0 caccia nell’angolo il Cras, sotto di 15 lunghezze al 12’.

La mazzata risveglia però i nervi delle joniche. Ricchini riaggiusta il quintetto in chiave difensiva, con Siccardi e Montagnino. Muscoli tosti come quelli del play Wambe che, attraverso le ripartenze offerte dal pacchetto arretrato, illumina l’attacco. Per la prima (e unica) volta nel match il Taranto fa male, sfruttando le «lunghe» Godin e Brunson, oltre che i soliti punti d’emergenza della regista belga. In 6’ la squadra pugliese mette il match quasi in equilibrio. Break pesante di 20-6 che frutta il 32-31 del 18’. Valencia qui sente puzza di bruciato. Il coach Cantò redarguisce le sue, che nel successivo doppio giro di lancette riportano l’ospite coi piedi a terra. Palau e Montanana (concentrato della nazionale spagnola) lasciano il segno sul +8 di metà clessidra.

Al ritorno in campo il Cras va in tilt. Valencia si impone con i suoi centimetri, superiori a quelli dell’avversario. L’effetto si vede a rimbalzo. Dominato da ali che sono anche eclettiche e dunque mandano giù canestri come se fossero noccioline. Valdemoro (in versione iena), De Souza (perla del Brasile), Milton (difesa ed attacco da favola) e l’altra fuoriclasse australiana Snell scavano la «fossa» al Cras, che al 29’ è sotto di 26 punti. Sul finire del terzo parziale Montagnino si sblocca. La sua tripla vorrebbe essere un segnale di vitalità in una partita complicata. Sì, perché davanti c’è un avversario-extraterrestre, che non si concede distrazioni e che vuol vendicare lo smacco dell’andata. Al 35’ il match è virtualmente chiuso dal +34 iberico. Negli ultimi cinque minuti l’orgogliosa Mahoney si dimena. Ma la sua manciata di punti non serve a capovolgere la «sfida impossibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione