Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 19:47

Ventura vota Bari «Al S. Nicola si può»

Il tecnico parla della gara di serie A di calcio in programma sabato alle ore 20,45 contro l'Inter: «Ci mancheranno Almiron, Ranocchia, Kutuzov, Masiello; anche all’Inter mancano giocatori, ma è evidente che le nostre assenze sono più importanti, non abbiamo gli stessi ricambi. Tuttavia, uno stadio pieno e l’entusiasmo riportato ci potranno aiutare a ottenere un risultato positivo»
• Formazione: Gazzi al posto di Almiron
• Perinetti in pressing su Succi e Castillo
• Ventura «chiama» Cerci
Ventura vota Bari «Al S. Nicola si può»
BARI – Sessantadue anni e non sentirli. Gianpiero Ventura fa proprio oggi il compleanno ed il regalo che vuole dalla sua squadra non è difficile da indovinare: battere l’Inter nell’anticipo di sabato al San Nicola. «Per giocare contro l’Inter bisogna fare cose importanti -ha detto a Sky-. Ci mancheranno Almiron, Ranocchia, Kutuzov, Masiello; anche all’Inter mancano giocatori, ma è evidente che le nostre assenze sono più importanti perchè non abbiamo gli stessi loro ricambi. Tuttavia, un San Nicola pieno e l’entusiasmo che abbiamo riportato magari ci potranno aiutare. Al di là del risultato, è bello mantenere questo feeling con la tifoseria».

Il regalo più bello, intanto, è quello ricevuto ieri dalla figlia («non me l’aspettavo e siccome è inaspettato è quello che fa più piacere»), ma non perde l’occasione per togliersi qualche soddisfazione. «Ricordiamoci cosa si diceva prima di Inter-Bari alla prima di campionato. I bookmakers ci davano nettamente sfavoriti e certamente retrocessi, adesso Bari-Inter ha tutto un altro significato. Vuol dire che in questi mesi ci siamo ritagliati uno spazio importante».

E dal mercato, anche per via degli infortuni che hanno minato la rosa dal punto di vista numerico, potrebbe arrivare qualche aiuto. L’infortunio più grave è senza dubbio quello di Ranocchia. «Starà 4-5 mesi out, il suo campionato è finito. Magari in uno scambio potrebbe entrarci un difensore, numericamente ci serve qualcuno. Cerci? Bisogna dirlo a Perinetti, lui fa il mercato. Beh, il giocatore dovrebbe augurarselo. Fare sei mesi da protagonista a Bari potrebbe dargli di nuovo la possibilità di ritornare a Roma dalla porta principale». 

GILLET: NON C'È DA STARE TRANQUILLI - «Abbiamo affrontato tutte le gare, contro grandi e piccoli club. Anche contro l’Inter faremo la nostra partita, sappiamo che ha grandissimi campioni e che ognuno di noi darà il massimo». Jean-Francois Gillet presenta così la sfida contro i nerazzurri di Mourinho, in programma domani sera al «San Nicola». «Nessuno avrebbe messo un euro sul nostro inizio di campionato – sottolinea il portiere del club pugliese ai microfoni di Sky Sport 24 – abbiamo lavorato sodo e ci siamo presentati bene a San Siro nel match d’andata, rischiando anche di vincere». 

Gillet commenta l’infortunio subito dal compagno di squadra Ranocchia. «Dispiace, stava facendo una grandissima stagione, speriamo possa tornare presto. Dobbiamo rifarci dalla sconfitta di Firenze, brucia ancora. Sneijder? Un campione, tira benissimo le punizioni, ci sarà da stare attenti. Contro l’Inter non si può stare tranquilli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione