Cerca

Gillet: «Con l'Inter una serata magica»

Sabato (ore 20,45) si giocherà al San Nicola la gara della serie A di calcio tra il Bari e l'Inter capolista. Già all’andata, nel match che celebrava il ritorno in massima serie, i pugliesi fecero tremare i nerazzurri imponendo l’1-1 e sfiorando il colpo. «Di quella partita ricordo la grande personalità dimostrata a San Siro e un paio di palle gol nel finale. Speriamo di regalare un’altra notte magica»
• Mourinho spera di recuperare Santon
• Emiliano: «Anti-italiano chi fischia Balotelli»
• Castillo mercoledì gioca Genoa-Bari?
• Perinetti: «Aspettiamo risposta per Succi» 
• Bari-Milan domenica 21 febbraio (20,45)
Gillet: «Con l'Inter una serata magica»
BARI – La sconfitta contro la Fiorentina, l’infortunio di Ranocchia, la squalifica di Almiron. Una domenica da dimenticare quella vissuta dal Bari a Firenze, ma adesso i ragazzi di Ventura sperano di riscattarsi e di regalarsi una magica serata contro la capolista Inter.

Francois Gillet è il leader di questo Bari che da neopromossa sta facendo grandi cose e che in casa vince da 5 partite consecutive (Lazio, Livorno, Siena, Juve e Udinese). «Proveremo – spiega il portiere belga – a fare la partita e sappiamo che ad ognuno di noi è chiesto di dare qualcosa in più».

Già all’andata, nel match che celebrava il ritorno in serie A, il Bari fece tremare i nerazzurri di Mourinho imponendo l’1-1 e sfiorando il colpaccio. «Di quella partita ricordo la grande personalità che abbiamo dimostrato a San Siro e un paio di palle gol nel finale. Siamo usciti felici di aver giocato bene e di aver iniziato con il piede giusto il campionato».

Al match contro i campioni d’Italia i pugliesi non arrivano nelle migliori condizioni, come detto non ci saranno lo squalificato Almiron e l’infortunato Ranocchia. «Mi dispiace per il mio amico Andrea – dice Gillet -. È un pilastro della nostra difesa e sarà un’assenza pesante. Con lui e Bonucci ci piaceva definirci il triangolo delle Bermude. Il nostro pensiero per adesso va a lui. Per quanto riguarda la squalifica di Almiron sono cose che accadono nel calcio. Certo era un momento di gran forma per lui e quindi per tutta la squadra». 

L'Inter non perde un colpo, il pronostico è tutto dalla parte dei nerazzurri, ma sognare non costa nulla e il Bari è rponto a giocarsela. «Contro l’Inter non si può stare tranquilli. Dobbiamo rimanere concentrati, fare quello che finora abbiamo fatto contro tutte le squadre. Solo così possiamo pensare di fare qualcosa di buono».

Tra le tante insidie Mario Balotelli, un grande talento, un giocatore che fa discutere e che viene spesso preso di mira dalle tifoserie avversarie. «I tifosi del Bari si comporteranno come sempre, con molta correttezza. Non siamo un popolo di razzisti. Anzi penso che l’Italia in genere non lo sia – spiega Gillet, belga di nascita ma nel «bel Paese» ormai da 11 anni -. Siamo nel 2010 e queste cose non ci devono appartenere più: giallo, nero, bianco, rosso...ma scherziamo, siamo tutti uguali».

Al San Nicola ci saranno 60 mila persone. «Giocheremo con una grande cornice di pubblico, ma questo lo sapevamo, anche considerando quanti tifosi ci seguono in trasferta. Speriamo di regalare alla nostra gente un’altra magica serata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400