Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:19

Doudou squalificato: salterà la gara di Venezia

Il tecnico Pillon non potrà disporre quindi del difensore senegalese nella gara decisiva per restare in B che si disputerà sabato prossimo alle 20,30. I biancorossi dovranno difendere il vantaggio di un gol. Si scaldano i vari Ingrosso, Von Schwedler e Neqrouz
MILANO - In merito agli spareggi d'andata per la serie A e per la permanenza in serie B disputati ieri sera, sono stati squalificati due calciatori. Si tratta di Giubilato del Venezia e di Doudou del Bari. Il Giudice ha anche inflitto ammende a Perugia (10.000 euro), Bari (7.000 euro), Fiorentina (6.000 euro). Ammenda di 5.000 euro anche per il presidente del Perugia Luciano Gaucci, perché «non autorizzato ad accedere al recinto di gioco, in quanto inibito per provvedimento disciplinare, assisteva a parte della gara, nel primo e nel secondo tempo, rimanendo nei pressi della panchina della propria squadra».
Tornando al Bari, non potrà disporre quindi del difensore senegalese nella gara decisiva a Venezia sabato prossimo alle 20,30 dove dovrà difendere il vantaggio di un gol, accumulato nella prima sfida. Il discorso salvezza è quanto mai aperto. Pillon ha avvisato tutti, fin da mercoledì sera. Occorrerà lottare, sudare fino all'ultimo secondo. Destino amaro per un gruppo che nell'intera stagione ha buttato al vento svariate occasioni, per garantirsi un epilogo pi sereno. Ma, tant'è!
Il concetto vale anche per gli uomini di Gregucci. Nel Bari, piuttosto, prevale la convinzione di non avere sfruttato a dovere il predominio esercitato nella sfida di andata. «Come al solito, abbiamo raccolto meno del seminato - osserva Pillon -. Il ritornello che ci ha accompagnato per tutto il campionato, si è ripetuto anche l'altra sera. Avremmo dovuto essere più lucidi, cinici, in zona-gol. Sfruttare meglio le opportunità create dall'ispiratissimo Valdes. Ma è inutile ripensarci. Ora dobbiamo solo concentrarci, con tutte le forze che ci sono rimaste, sul match di ritorno». Non ammette deroghe il tecnico del Bari. La sua squadra può contare sul vantaggio parziale di due risultati buoni. Per salvare la pelle, gli basterà non perdere in laguna. «Già, teniamoci stretto questo piccolo bonus. Ma, non sarebbe saggio impostare la partita di Venezia soltanto su un gioco di rimessa. Dico di più. Ci servirà come il pane far gol. Dobbiamo assolutamente cercare il bersaglio grosso, per rendere ancora più complicata la rimonta del Venezia».
Dagli intendimenti alle esigenze contingenti. Non sarà facile recuperare in fretta le energie necessarie. Troppo pochi due giorni di distanza da una sfida all'altra. «E' il problema più corposo in una situazione del genere - sottolinea Pillon -. Valdes, per esempio, ha rimediato tante legnate. Ha finito con una coscia dolorante. In questi due giorni farà quel che basta, con la speranza di ritrovarlo in buone condizioni sabato sera. Più difficile il recupero di Anaclerio. Il ragazzo accusa una dolenzia insistente nella zona inguinale. Sarebbe un peccato rinunciarvi, anche perchè in retroguardia dovremo già fare a meno di Doudou, squalificato». Se ne saprà di più nelle prossime ore. Intanto si scaldano i vari Ingrosso, Von Schwedler e Neqrouz. A Venezia potrebbe toccare a loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione