Cerca

Criscio e Bonsanto assaporano la CdM under 20 di sciabola

L’atleta foggiana, classe ‘94, del Circolo schermistico Dauno, a Kunzelsau, in Germania, si è piazzata al 13° posto: ha superato al primo turno l’ucraina Semenko per 15-14, la russa Ridel nei sedicesimi con analogo punteggio, ma negli ottavi ha avuto la sfortuna di imbattersi nella formidabile russa Galiakbarova. A Kunzelsau era presente nel tabellone maschile anche l'atleta del Club scherma San Severo
Criscio e Bonsanto assaporano la CdM under 20 di sciabola
FOGGIA - Il 2010 si è aperto per la scherma pugliese con la partecipazione di due atleti alla Coppa del Mondo under 20 di sciabola: si tratta di Martina Criscio del Circolo schermistico Dauno e di Domenico Bonsanto del Club scherma San Severo.

Nella prima uscita stagionale, a Budapest, la Criscio si è classificata al 31° posto: l’atleta foggiana, classe ‘94, ha battuto al primo turno la francese Marion Demonsant per 15-14 per poi perdere nel turno successivo dalla forte ucraina Olena Kravatska per 15-12. A Kunzelsau, in Germania, la Criscio ha fatto registrare netto progresso piazzandosi al 13° posto: la sciabolatrice del Dauno ha superato al primo turno l’ucraina Maryna Semenko per 15-14, la russa Maria Ridel nei sedicesimi con analogo punteggio ma negli ottavi ha avuto la sfortuna di imbattersi nella formidabile russa Dina Galiakbarova, poi vincitrice della gara, che si è imposta per 15-5.

A Kunzelsau era presente nel tabellone maschile anche Domenico Bonsanto, classificatosi al 25° posto: dopo aver battuto al primo turno il tedesco Lennart Brandt per 15-14, lo schermidore sanseverese è stato eliminato nel turno successivo dal francese Emmanuel Gans per 15-5.

A livello di gare nazionali da registrare il 37° posto per Giovanni De Marzo (Club scherma Bari), in occasione della seconda prova di qualificazione nazionale spada Cadetti svoltasi a Bergamo. De Marzo ha battuto nei primi due turni della diretta due atleti del Cs Chivasso, Antonio Strazzeri per 15-5 e Andrea Cambursano per 15-14, ma si è arreso nei trentaduesimi di finale per 15-12 a Giacomo Scalzo (Cus Catania).

Gli altri piazzamenti: Marco Marra (Club scherma Lecce) 93°, Cesare Foggetti (Circolo della scherma Brindisi) 171°, Alessandro Matarrese (Città bianca Ostuni) 237°, Teodorico D’Avella (Scherma Trani) 263°. Nel tabellone femminile Deborah De Carolis (Scherma Trani) si è classificata al 130° posto.

Intanto è prevista a Foggia, il 30 e 31 gennaio, la seconda prova del Gran premio giovanissimi. Spettacolo assicurato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400