Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 15:50

Arresti domiciliari per Cragnotti: «Non ci speravo»

La decisione è stata presa dal gip Andrea Vardaro che ha accolto un'istanza degli avvocati Giulia Bongiorno e Franco Coppi. L'imprenditore, ex proprietario e presidente della Lazio, ha lasciato il carcere di Regina Coeli e si trova nella propria abitazione
ROMA - Sergio Cragnotti ha ottenuto gli arresti domiciliari. La decisione è stata presa dal gip Andrea Vardaro che ha accolto un'istanza degli avvocati Giulia Bongiorno e Franco Coppi. L'imprenditore ha già lasciato il carcere di Regina Coeli e si trova nella propria abitazione. «Quando son venuti in cella a prendermi credevo che mi volessero soltanto spostare. Non ci credevo più di poter tornare a casa». Sono queste le prime parole pronunciate da Cragnotti, cui oggi sono stati concessi gli arresti domiciliari, non appena ha potuto parlare con uno dei suoi avvocati Giulia Bongiorno.
L'ex patron della Lazio, nell'agitazione del momento e travolto da una profonda emozione, ha ringraziato mille volte il suo difensore. «Lo sapevo che questa era l'istanza giusta. Lo sapevo che sarebbe uscito», ha commentato l'avvocato Giulia Bongiorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione